Steven Zhang, Presidente dell’Inter, dovrà risarcire la China Construction Bank con una cifra ingente: la sentenza del Tribunale di Milano

Mesi intensi per Steven Zhang, giovane Presidente dell’Inter la cui reiterata assenza dalle scene ha destato qualche sospetto nel corso dell’ultimo periodo, dovuto ad un possibile risvolto negativo per ciò che concerne il mantenimento dello status quo societario nerazzurro. Se, dal lato sportivo, il numero uno di Via della Liberazione attende il sogno di poter condurre l’Inter a conquistare una storica seconda stella, derivata dalla conquista del ventesimo Scudetto, da quello economico il mese di maggio potrebbe generare qualche incubo per via di una sentenza appena diramata dal Tribunale di Milano.

In data odierna, infatti, la China Construction Bank ha ottenuto una sensibile vittoria anche nei Tribunali italiani, garantendosi la restituzione dei 255 milioni di euro pattuiti con interessi fissati al 13%, per un totale di 320 milioni di euro, circa, di risarcimenti da ricevere da Zhang. La precedente sentenza emanata in Cina, dunque, si è rivelata attendibile anche in Italia, creando un grattacapo non da poco per il Presidente nerazzurro, patron di Suning.

Zhang, che guaio: il Tribunale di Milano accoglie la richiesta dei creditori

Al momento, secondo quanto riportato da La Repubblica, il club non sarebbe coinvolto in tale vicenda, ma è inevitabile che il patrimonio di Zhang possa essere sensibilmente ridotto in funzione della somma elargita da Oaktree, Fondo americano che ha concesso allo stesso Presidente un prestito molto oneroso per rilevare le quote della società e che si sarebbe rifiutato di rifinanziare e procrastinare la data di scadenza prefissata a maggio. Guai seri per Zhang, dunque, almeno sul piano economico. La China Construction Bank, secondo quanto appreso, avrebbe infatti intenzione di aggredire anche i beni posseduti dal giovane Presidente in Italia, ma i tempi potrebbero rivelarsi molto più lunghi del previsto in tal senso.

Oltre all’articolo: “Zhang, che guaio: il Tribunale di Milano accoglie la richiesta dei creditori”, leggi anche:

  1. Pescara, Zeman costretto a lasciare: il suo messaggio
Articolo precedenteCagliari, Scuffet: “Scontro diretto e poi trasferte dove provare a raccogliere qualcosa”
Articolo successivoLaporta scredita l’acquisto di Mbappè del Real: “Rovina lo spogliatoio”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui