[df-subtitle]Zenga si lascia andare ai ricordi nerazzurri[/df-subtitle]

Walter Zenga, ex portiere ed allenatore legato all’Inter era ospite su Pressing, trasmissione Mediaset della domenica sera condotta da Pierluigi Pardo. Questi alcune sue dichiarazioni:

Ancora oggi, quando parlo con delle persone, dico che l’ultima partita con l’Inter è del ’94: sembra ieri, la gente mi adora. L’Inter è entrata da subito, avevo padre juventino e per contrasto sono diventato interista“.

Il passato:Il calcio era diverso, eravamo tutti italiani con 2/3 stranieri per club; hai un senso di appartenenza che lo puoi avere solo se nasci e cresci in una società“.

Il campionato italiano:Sta riprendendo quota anche all’estero, è tornata al centro dell’attenzione per questi grandi giocatori e quattro squadre di nuovo in Champions“.

Gattuso e il Milan:Mi piace molto, ho chiacchierato a lungo l’anno scorso quando siamo andati a Milano con il Crotone. E’ un bravo allenatore e come Simone, sente la squadra e trasmette. Il Milan non dispiace come gioca“.

Su Barella:Tre anni fa ero vicino al Cagliari, poi hanno continuato con Zeman. Il Presidente Giulini mi disse che aveva un giocatore bravissimo, era lui“.

Articolo precedenteMontella: ” Il Milan è un’ottima squadra, non provo rimorso o rancore”
Articolo successivoJuventus, Ronaldo via social: “Felice per doppietta e vittoria”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui