ZAPATA ATALANTA – L’Atalanta sta vivendo probabilmente l’estate più esaltante della propria storia, ovvero quella che precederà probabilmente la stagione più esaltante della propria storia. Quella dell’esordio in Champions League. Oltre all’esaltazione, però, c’è anche un po’ di paura tra i tifosi della Dea. Paura che le mille vie del mercato possano portare lontano da Bergamo i gioielli di Gasperini.

Proprio Gasperini è stato il primo a decidere di restare, rifiutando la Roma. Roma che invece ha accettato Gianluca Mancini, unica cessione di rilievo al momento per i nerazzurri. Scontato il fatto che molti giocatori piacciano e non poco alle big italiane ed europee: da De Roon a Castagne passando per Gosens, sono in molti a fare gola. Ma quello che fa preoccupare più di tutti è Duvan Zapata. Mister 28 gol, al momento, sembra possa restare. Ma le orecchie e gli occhi vanno tenuti sempre aperti.

ZAPATA ATALANTA – Ma a chi interessa realmente il colombiano? Il Napoli ha studiato il suo ritorno per rinforzare il reparto offensivo, salvo poi indietreggiare davanti alla richiesta monstre di Percassi. 60 milioni di euro. Ci pensa l’Inter che potrebbe fare all-in su di lui nel caso in cui svanisca definitivamente il sogno Lukaku. C’è poi l’Atletico Madrid del Cholo Simeone che stravede per lui

Al momento Zapata si trova benissimo a Bergamo e se dovessimo sbilanciarci diremmo che secondo noi alla fine resterà ancora un anno agli ordini di Gasperini. Anche perché è troppo invitante l’idea di vederlo duettare con Muriel, neoacquisto nerazzurro. A proposito di Muriel, per lui sono arrivati grandi elogi dopo la buonissima prestazione in amichevole contro il Renate, vinta per 6-0. “È addirittura più avanti rispetto allo Zapata dell’anno scorso”, ha detto Gasp. E se lo dice lui…

Articolo precedenteMercato Milan Correa: accordo con l’Atletico. Si va verso la chiusura
Articolo successivoMercato Genoa, nel mirino un centrocampista del Siviglia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui