ZANIOLO ROMA UDINE – Vince ancora la Roma: a Udine non c’è storia. I giallorossi dominano dall’inizio alla fine e guadagnano altri 3 punti preziosissimi per la corsa Champions. Sprofonda invece l’Udinese che dopo i 7 gol presi a Bergamo, ne subisce altri 4 stasera. Gara senza storia e ora Tudor rischia tantissimo.

 

La Partita

ZANIOLO ROMA UDINE – Nonostante la pesantissima sconfitta di Bergamo, Tudor non cambia. Unico assente, ovviamente, Opoku squalificato, al suo posto c’è Ter Avest. Il tandem offensivo quindi è ancora formato da Lasagna e Okaka, ex di turno. Anche Fonseca opera pochi cambi rispetto alla vittoria con il Milan: c’è Santon basso a destra e Kluivert nella batteria di trequartisti alle spalle di Dzeko.

Pronti via, Smalling effettua un retropassaggio killer sul quale si avventa Lasagna che anticipa Mancini a centrocampo e si invola prima di essere fermato dallo stesso ex atalantino che si becca subito il giallo. Al 10′ risponde la Roma: angolo di Kluivert perfetto per Pastore che calcia il volo mancando di poco il bersaglio. Poco dopo bellissimo lancio in profondità di Ter Avest per Lasagna che entra in area ma il suo tiro viene murato da un ottimo intervento di Smalling che salva letteralmente la Roma.

Al 13′ la Roma passa: erroraccio di Samir, ne approfitta Zaniolo che davanti a Musso non sbaglia. 0-1. Alla mezz’ora si accende Justin Kluivert che prende palla a metà campo, tunnel a Mandragora e filtrante splendido per Zaniolo che calcia fuori di poco. Colpo di scena al 33′ minuto: ripartenza di Okaka che cade nel contrasto fisico con Fazio e per Irrati è fallo ed espulsione per il centrale argentino per chiara occasione da gol. Decisione confermata dal Var con la Roma che resta quindi in 10. Non succede altro prima della fine del primo tempo che si conclude sul punteggio di 0-1 per i giallorossi.

Inizia la ripresa e la Roma trova subito due reti nel giro di 10 minuti. Al 51′ segna Smalling sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poco dopo Kluivert fa tris su perfetta imbucata di Pastore che spacca in due la retroguardia bianconera. In superiorità numerica è l’Udinese ma la differenza in campo non si vede assolutamente, anzi, è Musso a salvare i suoi con una gran parata di piede su Dzeko. Al minuto 66 i capitolini chiudono la pratica con il rigore di Kolarov fischiato per netto fallo di mano di Becao: 0-4. Non succede altro e l’incontro termina col punteggio di 0-4 per la Roma. Fischi assordanti dei 22 mila della Dacia Arena per un’Udinese che fino a qualche giorno fa aveva la miglior difesa del campionato.

Il Tabellino

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Samir; Ter Avest (55′ Nestorovski), Mandragora (46′ Barak), Jajalo, De Paul, Sema; Lasagna (78′ Pussetto), Okaka. All: Tudor.

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo (78′ Florenzi), Pastore (70′ Cetin), Kluivert (73′ Perotti); Dzeko. All: Fonseca.

Arbitro: Irrati

Gol: 13′ Zaniolo (R), 51′ Smalling (R), 54′ Kluivert (R), 66′ Kolarov (R.) (R).

Note: Ammoniti: Barak, De Paul, Jajalo (U); Dzeko, Mancini (R). Espulsi: Fazio (R).

Articolo precedenteNapoli Atalanta, De Laurentiis :”Nicchi e Rizzoli a pelare le patate”
Articolo successivoCagliari – Bologna, i sardi volano: rimontati gli emiliani, quinti con Lazio e Napoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui