Nicolò Zaniolo, trequartista rientrato in orbita Nazionale nelle amichevoli pre-Europeo, sarebbe sulla lista della Fiorentina: i dettagli

Ha espresso tutta la propria nostalgia nei confronti della Serie A nel corso di un’intervista rilasciata dopo gli impegni della Nazionale italiana, della quale dovrebbe fare parte in vista della spedizione azzurra ai Campionati Europei in Germania, in estate. Ha circoscritto i propri desideri di ritorno a casa, ma non immaginava così vicino al luogo di nascita, Massa. Nell’immediato futuro di Nicolò Zaniolo ci sarebbe ancora il dialetto fiorentino, con la dirigenza viola che avrebbe già imbastito i primi colloqui per il grande ritorno in Italia dell’ex trequartista della Roma. Secondo quanto confermato da Il Corriere dello Sport, Zaniolo sarebbe un’idea più che concreta della Fiorentina, con l’ex Direttore Sportivo prematuramente scomparso, Joe Barone, grande artefice dell’operazione.

L’operazione che potrebbe ricondurre Zaniolo nel nostro campionato equivarrebbe all’ultimo regalo del compianto dirigente alla propria società, sulla base di un accordo da certificare con il Galatasaray, proprietario del cartellino del venticinquenne attaccante e in procinto di riaccogliere il calciatore dopo la non esaltante esperienza in Premier League. Il poco minutaggio concessogli da Unai Emery, tecnico dell’Aston Villa, club con il quale Zaniolo non raggiungerà la soglia dell’80% delle presenze propedeutiche per il riscatto da parte dei Villans, riporterà il classe 1999 in Turchia con biglietto di sola andata.

Zaniolo ha nostalgia di casa: la Fiorentina pronta ad assecondarla

La nebulosa situazione legata al futuro di Zaniolo potrebbe giocare proprio in favore della viola, intenta a considerare le onerose offerte già presentate sul tavolo per Nico Gonzalez, non ultima, quella da 45 milioni del Brentford risalente a qualche mese fa. Il mancato obbligo di riscatto esercitato dal club inglese potrebbe permettere alla Fiorentina di imbastire la trattativa sulla stessa base considerando il contratto in scadenza nel 2027 con il club turco. La sensazione è che, per una cifra intorno ai 30 milioni di euro, l’operazione impostata da Barone possa tramutarsi in un regalo per Firenze.

Articolo precedenteJuventus, emissari a Wembley per Wendell: il contratto gioca a favore
Articolo successivoCaso Acerbi-Juan Jesus: il brasiliano non ci sta!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui