Xabi Alonso, tecnico che sta compiendo un autentico miracolo al Bayer Leverkusen, potrebbe restare in Germania: la conferma di Rolfes

Il Bayer Leverkusen prova ad escludere uno dei più conclamati tecnici dalla lista del gran valzer delle panchine previsto dalla prossima sessione estiva. Ventisette vittorie conquistate in trentuno partite ufficiali, con soli quattro pareggi maturati, potrebbero rappresentare un biglietto da visita niente male per Xabi Alonso al cospetto di qualsiasi grande club pronto ad accogliere le sue innovative idee. Grazie alla splendida vittoria ottenuta contro il Bayern Monaco, detentore degli ultimi undici titoli tedeschi consecutivi, il Leverkusen ha la grande occasione di rompere definitivamente un’egemonia lunga più di un decennio. Il secco 3-0 in un match fondamentale per la conquista della Bundesliga, ha consacrato una squadra pronta a compiere un miracolo.

Considerate le premesse, avvisate le altre pretendenti per la conquista dell’Europa League, tra le quali il Milan di Pioli, il Leverkusen potrà giocarsi tutte le proprie carte anche nel cammino europeo, in quella che si rivelerebbe una stagione storica. Senza guardare troppo oltre, però, la società teutonica avrebbe già intenzione di costruire un fortino intorno al futuro del tecnico per evitare assalti di diverse big, su tutte, il Liverpool, alle prese con il post Klopp già a febbraio. A tal proposito, intervenuto ai microfoni di Sport1!, il Direttore Sportivo delle “Aspirine”, Rolfes, ha tentato di blindare il tecnico iberico anche per la prossima stagione dichiarando:

Xabi Alonso ha un contratto fino al 2026 e intendiamo rispettarlo, quindi, sono convinto resterà con noi anche nella prossima stagione. Poi, chiaramente, dipenderà anche dalle sue intenzioni, ma potrà avere tutte le garanzie per ciò che concerne il mantenimento tecnico della squadra e la volontà della società di investire per esser ancora più competitiva. Tutti questi elementi potrebbero incidere ancor più dei contratti con scadenza prefissata”, ha concluso Rolfes.

Articolo precedenteInter, fatta per Taremi e Zielinski
Articolo successivoBlazquez racconta la trattativa Gudmundsson: “Ero a pranzo e…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui