[df-subtitle]Valencia-Juventus: mercoledì sera si giocherà al Mestalla di Valencia con inizio alle ore 21, la prima partita della fase a gironi della Champions League per il Girone H, che prevede in contemporanea da Berna anche il match tra Manchester United e Young Boys.[/df-subtitle]

Andiamo a vedere come arrivano Valencia e Juventus all’appuntamento e le probabili formazioni.

Qui Valencia
Il club spagnolo è in apprensione in queste ore per il destino – a breve termine – di Geoffrey Kondogbia. L’ex Inter, che proprio contro la Juventus quando vestiva la maglia del Monaco si mise in luce con due grandi prestazioni, è uno degli uomini più importanti della squadra avendo saputo rilanciarsi alla grande dopo la negativa parentesi in maglia nerazzurra. Purtroppo però per la squadra allenata da Marcelino, il suo inizio di stagione fin’ora è stato complicato da problemi fisici riemersi proprio nell’ultimo turno di campionato; il classe ’93 nato a Nemours infatti è uscito dopo 14′ nell’ultima partita di campionato contro il Betis per il riacutizzarsi di un problema alla caviglia che lo affligge da tempo. Problemi anche in difesa dove la squadra dovrà fare a meno probabilmente di Garay e il tecnico spagnolo potrebbe nelle ultime ore rinunciare ad un’altra ex conoscenza del calcio italiano, quel  Jeison Murillo, per la verità ancora non utilizzato in questa stagione. Restano tanti ancora i dubbi per il Valencia, a parte tra i pali dove si dovrebbe accomodare – si fa per dire – l’ex Neto, a riposo nell’ultimo match di campionato. Se a centrocampo due su 4 sono sicuri: Cheryshev e Parejo, con Coquelin lungodegente,  in attacco la grande abbondanza di giocatori mette 4 nomi in lotta per due posti ( o 3 a seconda di dove giocherà Guedes): Batshuay che non ha ancora esordito da titolare, Rodrigo, Guedes (che dovrebbe giocare largo a destra) e Gameiro.
Nell’ultimo turno di campionato il Valencia non è andato oltre lo 0-0 in casa con il Betis, allungando il momento di difficoltà che vede la squadra a quota 3 punti in 4 partite, con 3 pareggi e nessuna vittoria.

Qui Juventus
La Juventus arriva circondata da un clima mite a questo suo esordio stagionale in Champions League. La grande euforia per la doppietta di Ronaldo è stata infatti stemperata dal caso Douglas Costa che dunque potrebbe essere punito e nemmeno partire per la trasferta spagnola. De Sciglio si è nuovamente fermato (con lui anche Barzagli) e con Spinazzola ancora out, la formazione in difesa è già fatta. A centrocampo in 4 per tre maglie, dove il sacrificato potrebbe essere Emre Can, brillante nel suo esordio da titolare contro il Sassuolo, ma ancora alla ricerca dei 90 minuti: il tedesco di origini turche potrebbe non avere nelle gambe due impegni così ravvicinati e visto il ritorno di Pjanic dovrebbe essere lui ad accomodarsi in panchina, con Khedira e Matuidi titolari inamovibili (anche se lo scorso anno Bentancur in Champions partì dall’inizio nell’esordio a Barcelona). Davanti non dovrebbero esserci dubbi su Ronaldo e Mandzukic, per la terza maglia invece è furibonda la concorrenza: Bernardeschi ha riposato col Sassuolo, Dybala non ha brillato, Cuadrado è uomo spesso decisivo per spaccare le partite e poi ci sarebbe Douglas Costa.

Valencia-Juventus probabili formazioni

Valencia (4-4-2): Neto; Piccini, Gabriel Paulista, Diakhaby, Gayè; Guedes, Parejo, Wass, Cheryshev; Gameiro, Rodrigo.
Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Ronaldo, Mandzukic, Bernardeschi.

L’arbitro sarà Brych, noto ai tifosi bianconeri per essere l’arbitro della finale di Cardiff, persa contro il Real Madrid.

Articolo precedenteReal Madrid, Bale: “Senza CR7 siamo più uniti”
Articolo successivoCL, Inter – Tottenham, Spalletti: “Sarà la partita della svolta”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui