[df-subtitle]Udinese – Torino: Velazquez con dubbi in porta e tra Machis e Pussetto, mentre Lasagna non dovrebbe correre rischi. Mazzarri prova a recuperare Ola Aina, ma dovrebbe optare per uno tra Berenguer e Parigini sulla fascia sinistra. Davanti 4 nomi per 3 posti con Soriano che potrebbe partire dal 1′[/df-subtitle]

Udinese-Torino: cresce l’attesa per la partita di domenica pomeriggio a Udine con  fischio d’inizio alle ore 15, e sono ancora tanti i dubbi per i due allenatori.

Qui Udinese
Finalmente allenamento al completo per la squadra friulana, che registra il rientro di tutti i nazionali, Machis compreso il quale però potrebbe essere escluso dal 1′ contro il Torino. Pussetto infatti ha lavorato queste due settimane al servizio di Velazquez e il mister spagnolo potrebbe schierare lui sulla fascia se dovesse confermare il 4141, modulo auspicato visto anche il rientro dalla squalifica di Mandragora. Ancora incerta la situazione Barak che potrebbe andare di nuovo in tribuna, mentre per Balic dovrebbe arrivare la convocazione. Se in difesa, recuperato pienamente Troost-Ekong, il pacchetto sarà quello titolare, tra i pali resta vivo il ballottaggio tra Scuffet e Musso, scelta che forse verrà fatta solo domani da Velazquez nella conferenza in programma alle ore 13. Scuffet che come ricordava il Messaggero Veneto stamattina, proprio contro il Torino lo scorso anno, perse il posto da titolare per una serie di gravi incertezze, una delle quali costò la rete del vantaggio firmata da Belotti.

Qui Torino
Mazzarri prova a recuperare Ola Aina, ma l’esterno inglese va verso l’esclusione. Recupera De Silvestri il quale dovrebbe andare in campo dal 1′, mentre sull’altra fascia ballottaggio tra Berenguer e Parigini. La vera novità però potrebbe essere nel modulo, se la difesa sarà a 3 come di consueto , con i titolarissimi in campo, Mazzarri potrebbe optare per un centrocampo a 4 con Baselli e Meitè in mediana (fuori Rincon) e con Soriano dal 1′ a fianco di Iago Falque: i due potranno essere  schierati sulla trequarti alle spalle di Belotti. Ma anche qui restano diversi dubbi, davanti scalpita Zaza e a centrocampo non è da escludere l’impiego di Rincon, che arriva dagli impegni in Sudamerica con la sua nazionale, ma resta uno dei trascinatori e leader del Torino. Da sottolineare come Lyanco rientrerà in gruppo dopo il grave infortunio fra pochi giorni: un opzione importante in più per la difesa della squadra di Mazzarri.

Udinese – Torino: probabili formazioni
Udinese (4-1-4-1): Scuffet; Larsen, Troost-Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami; Pussetto, Mandragora, Fofana, De Paul; Lasagna.
Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Baselli, Meitè, Berenguer; Iago, Soriano; Belotti.

Articolo precedenteNapoli, Ancelotti: “Prima penso alla Fiorentina, poi vediamo. Milik e Mertens stanchi dopo le nazionali”
Articolo successivoPSG, messaggio di Al-Khelaifi al Real: “Nessuno deve lavorare dietro le quinte per Neymar”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui