[df-subtitle]Domenica pomeriggio alle ore 15 a Udine si giocherà Udinese – Atalanta, queste le ultime sulla sfida[/df-subtitle]

Qui Udinese
Samir operato, Behrami, Barak e Lasagna ancora in dubbio e così Nicola si ritroverà con gli uomini contati e la sensazione è che domenica pomeriggio verranno schierati 10/11 della sfida vista a Reggio Emilia. L’Atalanta è avversario ostico, ma Nicola ha dimostrato di saper preparare perfettamente la partita contro ogni avversario e nelle prossime ore scioglierà i dubbi riguardo la formazione. Se Musso oramai si è preso la porta e in difesa verrà confermato il trio Larsen, Troost-Ekong, Nuytinck; sulla sinistra Pezzella è chiamato a sostituire Samir, con la conferma di Ter Avest a destra, Mandragora e Fofana a formare la cerniera di centrocampo e davanti Pussetto e Lasagna. Resta ancora un posto disponibile che a seconda di chi potrà recuperare e di quello che avrà in testa l’allenatore piemontese cambierà e non di poco l’assetto tattico della squadra: con Machis o Lasagna, De Paul verrebbe spostato mezz’ala, con Behrami o Barak, davanti vedremo di nuovo la coppia argentina: difficile invece immaginare al momento Vizeu o D’Alessandro titolari dal 1′.

Qui Atalanta
In settimana l’Atalanta ha lavorato per cercare di recuperare Toloi e presentarsi a Udine con la difesa titolare formata da Masiello, Palomino e il brasiliano il quale però resta insediato da Mancini. La società bergamasca ha fatto ricorso contro la squalifica di Ilicic ma a nulla è valso e dunque il talento sloveno resterà a guardare la partita presumibilmente in poltrona a casa sua e Gasperini in quel ruolo potrebbe nuovamente proporre l’argentino Rigoni. A centrocampo i titolarissimi con De Roon e Freuler a formare la coppia centrale e sulle fasce Gosens e Hateboer. Davanti confermata la coppia Gomez- Zapata con l’ex colombiano voglioso di segnare nel suo vecchio stadio.

Articolo precedenteSamir operato: ecco il comunicato ufficiale dell’Udinese
Articolo successivoDe Jong al PSG? Secondo De Telegraaf manca solo l’ufficialità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui