VERONA ZACCAGNI CORONAVIRUS – Mattia Zaccagni, centrocampista dell’Hellas Verona ha rilasciato alcune dichiarazioni al canale ufficiale gialloblù. Queste le sue parole:

Sto bene, il momento è particolare. Siamo forti, andiamo avanti. La positività al Coronavirus inizialmente mi ha spaventato ma sono stato tranquillo, me lo aspettavo per i sintomi che ho avuto in due-tre notti. Qualche linea di febbre, avevo un dolore forte alle gambe. Mi sono arrivati un sacco di messaggi via social, ringrazio tutte le persone. Ho sentito l’affetto di tutte le persone idi Verona e non solo“.
Il lavoro lontano dal campo:Mi sto allenando, come tutti i miei compagni riceviamo il programma giornalmente. Ho il tapis roulant, gli elastici egli attrezzi della palestra. Sono contento, almeno in quell’ora e mezza mi sfogo un pò“.
La vita in casa Zaccagni:Vivo da solo, ormai sono sei anni. Le giornate sono abbastanza monotone, faccio colazione, poi qualche circuito di forza, pranzo, poi un pò di tv e playstation oppure Netflix. Alle 17.30/18 faccio una seduta aerobica, poi penso alla cena e ancora la tv e qualche videochiamata. A cucinare me la cavo, di romagnolo faccio poco: spesso ordino“.
La crescita e il calcio:Sono maturato dal punto di vista dell’atteggiamento, speravo di avere le mie occasioni e le ho avute. Per ora la mia stagione la valuto positivamente. Il mio ricordo più bello con la maglia del Verona… sono tanti. La partita che ricordo con più entusiasmo è ovviamente la finale playoff contro il Cittadella, partita emozionante dove ho fatto gol e sono andato in Serie A“.
OLTRE A “VERONA, ZACCAGNI – CORONAVIRUS…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
Articolo precedenteMercato Roma Pedro, giallorossi sull’ala del Chelsea
Articolo successivoInter, Zanetti: “Occhio a non compromettere la prossima stagione. Lautaro e i miei allenatori…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui