VERONA PARMA – Dall’inviato a Verona

Continua la maratona anche per Hellas Verona e Parma che allo stadio Bentegodi si affrontano alle 21.45 nella gara valida per la 29a giornata di Serie A. Entrambe le formazioni sono state protagoniste di un ottimo campionato ma di recenti delusioni: il 3-3 in trasferta dell’Hellas rimontato del Sassuolo e la sconfitta nel finale per il Parma in casa contro l’Inter.

Al 13′, gran gol di Kulusevski che semina il panico in aerea e poi batte Silvestri: gara combattuta con poche occasioni da gol con le squadre che si confermano in salute.

Al 39′, ancora Kulusevski in area ma questa volta il tiro a giro termina alto: il giocatore che l’anno prossimo vestirà la maglia della Juventus si dimostra comunque molto ispirato oggi. Due minuti dopo, prima grande opportunità per il Verona con il colpo di testa di Rrahmani che centra la traversa. Nel recupero, intervento in ritardo di Bruno Alves su Di Carmine in area e proprio l’attaccante trasforma il rigore, pareggiando il match.

Nella ripresa, dopo otto minuti uno dei nuovi entrati, Mattia Zaccagni fa partire un tiro preciso dalla sinistra senza possibilità per Sepe: 2-1 scaligero. Squadre che si confermano in salute e mai dome: al 64′ pari ospite con la ribattuta di Gagliolo dopo la parata di Silvestri, concretizzando un’altra giocata di Kulusevski che aveva impegnato il portiere dell’Hellas. Fase viva con possibilità di andare di nuovo a segno: al 66′ Verre si gira in area, bella risposta di Sepe.

I cambi di risultato ancora non sono terminati: a dieci dal termine, Matteo Pessina con potenza a precisione sigla il 3-2 Hellas Verona.

Sei minuti di recupero ma questa volta non é 3-3 nel finale come con il Sassuolo, anche se gli emiliani ci provano fino alla fine: Verona a 42 punti, ottavo posto ad un punto dal Milan che oggi rimonta pareggiando nel finale a Ferrara contro la Spal ora non più ultima in classifica. Nel prossimo turno, questo weekend, il Verona andrà a Brescia mentre il Parma ospiterà la Fiorentina.

 

HELLAS VERONA : Silvestri; Rrahmani, Gunter, Dawidowicz (1′ st Empereur), Faraoni, Veloso, Amrabat, Dimarco (1′ st Lazovic); Verre (83′ Badu), Borini (65′ Pessina), Di Carmine (1′ st Zaccagni)

A disposizione: Berardi, Radunovic, Lovato, Stepinski, Pazzini, Bocchetti, Empereur, Adjapong

Allenatore: Matteo Paro (Ivan Juric squalificato)

 

PARMA: Sepe; Laurini (76′ Darmian), Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Brugman, Hernani (85′ Siligardi), Barillá (1′ st Kurtic); Kulusevski, Cornelius (1′ st Gervinho),Caprari (60′ Karamoah)

A disposizione: Colombi, Dermaku, Regini, Karamoh, Grassi, Scozzarella, Sprocati, Pezzella

Allenatore: Roberto D’Aversa

 

Ammoniti: Barillá, Iacoponi, Hernani, Pessina

Arbitro: Paolo Valeri

 

OLTRE A “VERONA – PARMA…”, PUOI LEGGERE, ANCHE, AD ESEMPIO:

Sarri post Genoa-Juventus: “Pjanic? Farà molto bene, ma non ci ho parlato”

Nicola intervista post Genoa-Juventus: “Stasera ho visto un’intensità diversa”

Mercato Roma, Pau Lopez piace al Marsiglia. Prezzo 23 milioni di euro

Atalanta, Muriel: “L’anno prossimo lotteremo per vincere lo scudetto”

Sassuolo UFFICIALE De Zerbi rinnova fino a giugno 2021

Inter, ecco Hakimi: ufficiale il suo acquisto dal Real Madrid

Verona, Veloso ancora in maglia scaligera la prossima stagione

Atalanta, Del Piero: “Questa squadra può vincere la Champions”

Milan-Calabria, il futuro del terzino nei prossimi giorni

Articolo precedenteCT Nigeria Osimhen: “Napoli sarebbe una grande occasione, spero Gattuso gli trovi il ruolo giusto”
Articolo successivoSanchez Smalling prolungato il prestito fino al termine del campionato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui