VERONA JURIC ROMA – Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dalla prima di campionato contro la Roma, gara in programma allo stadio Bentegodi, ore 20.45. Queste le sue dichiarazioni, partendo dall’ottima stagione scorsa e la preparazione alla nuova:

Bisogna cancellare, creare di nuovo: sono arrivati dei caratteri diversi. Abbiamo la nostra identità, sappiamo come comportarci, ci siamo divertiti, è andato tutto sopra ogni aspettativa ma basta, pensiamo al nuovo anno. Non sono arrabbiato, capisco le difficoltà. La società ha lavorato tanto per fare, poi abbiamo trovato situazioni che non sono andate come volevamo“.

Sulla Roma:Hanno un undici titolare di grande livello, durante le amichevoli estive hanno giocato in modo molto costante anche a livello di modulo e davanti sono pericolosi, a prescindere da chi ci sarà“.

Sul mercato:Dovevamo prendere dei giocatori, non è facile chiudere le operazioni e come società ora ci vedono un pò diversamente, questo porta altre difficoltà. Ieri è arrivato Barak, oggi penso sarà Favilli: ogni giorno arriva qualcuno e bisogna lavorare. Ci vuole tempo, anche i giocatori arrivati all’inizio ritiro devono capire“.

Il giocare a porte chiuse:Per noi sarebbe fondamentale avere i tifosi. Ci mancheranno molto, sono due partite in casa che giochi quasi in campo neutro“.

Sul possibile ritorno di Pessina, ora all’Atalanta: “E’ fattibile. Il suo problema è che è infortunato, ci vuole tempo dopo un’operazione al ginocchio. Siamo molto attaccati a lui, ha lo spirito nostro, vincente, intelligente”.

 

[df-subtitle]OLTRE A “VERONA, JURIC: ROMA…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:[/df-subtitle]

  1. Aggiornamento Milik-Roma: l’attaccante ha detto sì ai giallorossi
  2. Verona, Barak ufficiale: arriva dall’Udinese
  3. Roma, rivoluzione in attacco: Under e Perotti al passo d’addio
  4. Bologna, De Silvestri è ufficiale
  5. Roma, Kumbulla ufficiale: sabato, già l’Hellas da avversario
  6. Napoli, Petagna: “Mertens-Insigne mi hanno fatto impazzire, bel gruppo qui
Articolo precedenteFiorentina, Borja Valero ritorna: “Voglio guadagnarmi il rispetto della gente in campo, non per l’affetto passato”
Articolo successivoJuventus, Kulusevski: “Porterò energia, voglio migliorare e vincere. Ibrahimovic e Ronaldo…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui