[df-subtitle]La 13esima di Serie B si apre con Verona – Palermo[/df-subtitle]

La Curva Sud dell’Hellas Verona, stanca e delusa dall’atteggiamento della società, in particolare dall’operato del Presidente Maurizio Setti e dal lavoro del mister Fabio Grosso è decisa a mandare un segnale forte. Venerdì sera, nell’importante gara contro il Palermo,  sono pochissimi i tagliandi venduti con la quasi totalità della tifoseria – abbonati e non – che seguirà la gara da casa oppure fuori dallo stadio, lasciando il Bentegodi praticamente vuoto.

Questo il comunicato integrale:

Siamo ad un punto di non ritorno. Prima ancora del risultato sportivo, preoccupano, a dir poco, l’arroganza, il disinteresse per la piazza e la supponenza fin qui dimostrata dal presidente Setti e dai suoi servili collaboratori. Ciò ci costringe ad un gesto forte, di impatto, emblematico, che unisca indistintamente tutti i tifosi del Verona. Venerdì NON entreremo al Bentegodi. Lasceremo lo stadio deserto e privo di colori, offrendo l’opportunità al presidente Setti di mettere in bilancio l’ennesimo grande risultato ottenuto. E’ un segnale che va dato, e va dato ora. Non possiamo permettere che questo presidente riesca a disperdere e rovinare quello che è il primo patrimonio dell’Hellas Verona: la sua gente. Noi non lo permetteremo, mai. L’appuntamento è per tutti alle ore 19 sotto la Curva Sud. La partecipazione non è una semplice presa di posizione ma un vero e proprio gesto di responsabilità. Curva Sud”.

Articolo precedenteNapoli, fattore San Paolo: “A Fuorigrotta si segna consecutivamente da 22 partite”
Articolo successivoInter, Marotta al rientro dalla Cina: “Impressioni positive”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui