Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara interna contro il Benevento. Queste le sue dichiarazioni principali:

“Stiamo preparando la gara al massimo tra le mille difficoltà ma vogliamo fare una bella partita, la prestazione e il risultato. Ci siamo allenati per questo, è troppo presto per fare calcoli di classifica”.

Note sui singoli:Veloso è fuori, Vieira si è fatto male e mi dispiace, cresceva. Anche Colley ha preso una brutta botta e non riesce ad allenarsi bene, siamo in emergenza ma vedo dall’altra parte una voglia del gruppo di uscire da questa situazione. Ilic? Bene, è molto giovane, margini di crescita a livello muscolare, vedo un potenziale enorme sia a livello di organizzazione di gioco che tiro, inserimento, passo. Lovato e Ceccherini magari non fanno tutta la partita ma ci sono, in difesa cominciano ad esserci più scelta ma ho perso centrocampo e attacco“.

Riflessioni sul perché degli infortuni e delle assenze:Abbiamo il nostro modo di giocare, prima del Covid abbiamo avuto pochissimi problemi, giocavano sempre gli stessi. Questo è un periodo dove li stiamo massacrando, questa è la mia idea“.

Sul Benevento:Già l’anno scorso era una squadra da Serie A e hanno fatto un campionato per sé, da soli. Vuole essere offensiva e a volte difensiva, hanno fatto belle partite, si conoscono, lavorano bene. Se non siamo al cento per cento, non abbiamo possibilità: ogni partita va presa al massimo e occasione di fare punti”.

Filippo Inzaghi e il suo lavoro:Difficile dare giudizi sui colleghi, sono partiti bene, squadra intensa, carica che gioca il suo calcio a prescindere. Per me è una partita stra-importante, sarà tosta, non arriva una neopromossa, non centra niente“.

Qui il video della conferenza pubblicato sui canali ufficiali del club veneto.

[df-subtitle]OLTRE A “VERONA-BENEVENTO, JURIC…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:[/df-subtitle]

Benevento, Inzaghi: “Verona grande squadra, complimenti a Juric”

Bologna-Cagliari, al Dall’Ara non ci si annoia: così il match

Inter-Parma, Conte: “Sbagliamo troppo, serve più cattiveria e determinazione”

Inter-Parma, Marotta: “Bisogna utilizzare il Var, serve più comunicazione e confronto”

Crotone-Atalanta, Stroppa: “Atalanta forte, tenuto botta ma si poteva pareggiare”

Crotone-Atalanta, Gasperini: “Rammarico non averla chiusa, ora il Liverpool”

Articolo precedenteMilan Ibrahimovic: Eguaglia il proprio record e di Sheva
Articolo successivoSetien su Messi: “Calciatore non semplice da gestire”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui