Verona, Aglietti: “Anno nefasto per la B, il pubblico ci può spingere alla vittoria contro il Perugia”

Verona, Aglietti: “Anno nefasto per la B, il pubblico ci può spingere alla vittoria contro il Perugia”

Alfredo Aglietti, allenatore dell’Hellas Verona ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara dei playoff di Serie B contro il Perugia, partita secca in programma allo stadio Bentegodi. Queste le sue considerazioni:
E’ stato un anno nefasto per questo campionato, partenze, penalizzazioni, numero delle squadre… Ora i playoff, importante giocare in casa. Concentrati su quello che dobbiamo fare, l’abbiamo preparata secondo me nel migliore dei modi anche se l’avversario è cambiato in pochi giorni“.
Atteso un grande pubblico: “Me lo auguro, contro il Foggia lo stadio ha spinto dopo lo svantaggio per cercare di andare in vantaggio. Non dobbiamo fare calcoli ma pensare di fare la partita e andare avanti nel punteggio, l’aspetto psicologico potrebbe decidere. L’ostacolo non è semplice ma nei doppi confronti poi la qualità della squadra potrà essere un’arma“.
Si apre un nuovo campionato, Aglietti concorda: “E’ vero, si parte da zero ma gli altri sanno che il Verona è pretendente serio ad arrivare fino in fondo. Un pò tutti ci temono, questo dev’essere motivo di orgoglio ma non dobbiamo tralasciare nulla, le cose dobbiamo conquistarcele. Non sarà facile, da esclusi hanno l’entusiasmo di essere tornati nei playoff“.
Qui il video della conferenza, pubblicato dai canali ufficiali Hellas Verona.

Vuoi essere il primo ad essere informato sulle operazioni di mercato ?

Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te. 🙂


About author

Alessandro Collu
Alessandro Collu 3471 posts

Giornalista pubblicista e laureato magistrale in Editoria e giornalismo, triennale in Lingue e comunicazione, appassionato di calcio italiano e internazionale (soprattutto Inghilterra e Spagna), tecnologia e viaggi. Attualmente inviato a Verona dove segue le squadre della città da qualche anno.

View all posts by this author →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *