Alfredo Aglietti, allenatore dell’Hellas Verona ha parlato in conferenza stampa dopo la vittoria per 2-1 contro il Foggia. Le sue parole:

Primo tempo buono, il gol poteva affondarci ma invece i ragazzi e la Curva  sono stati straordinari. Ora inizia un nuovo campionato, entriamo sicuro playoff con fiducia e consapevolezza, con la partita in casa. Ho fatto cinque allenamenti da quando sono qui, se rimandano i playoff avremo due settimane. Allenare qui era un obiettivo della mia carriera. Entriamo nei playoff per vincerli, non per farne la comparsa. Contento per Di Carmine, ragazzo sensibile che ha bisogno del sostegno della gente. La squadra ha reagito, c’è stata unita di intenti e i ragazzi hanno capito che il pubblico ci sosterrà fino alla fine. É un nuovo inizio“.

Aglietti aggiunge: “Laribi è un giocatore forte, l’ho visto determinato. Conosce questo modo di giocare, é tecnico ma più che dei singoli, i complimenti vanno fatti al gruppo“.

 

Grassadonia (all’. Foggia): “Non facile parlare ma giusto fossi qui per i tifosi, la città. Epilogo sportivamente drammatico, la squadra ha cercato in tutti i modi di salvarsi, ci credeva. Il rigore poi ha cambiato la partita. Non abbiamo guardato i risultati, la suasdra ha cercato di fare quello che doveva fare“.

Articolo precedenteSerie A, Cagliari Lazio: ecco le formazioni ufficiali
Articolo successivoZidane: “Il KO del Barcellona non migliora la nostra stagione”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui