Urs Fischer, tecnico dell’Union Berlino, paga un inizio di stagione molto complicato: ha fatto la storia con il club dal 2018 in poi

Una favola cominciata nel 2018 e terminata con l’avvio di stagione da incubo cinque anni dopo. Attraverso un comunicato ufficiale apparso sulle piattaforme social del club, l’Union Berlino, avversario del Napoli nel girone di Champions League, ha esonerato Urs Fischer, tecnico svizzero entrato a far parte della storia di un club partito dal basso e giunto alle porte dell’Europa dei grandi. Il lungo rapporto tra Fischer e l’Union Berlino è nato nel 2018 quando, all’epoca, la squadra giocava in Zweite Liga.

Da quel momento, è cambiato tutto: dalla promozione raggiunta alla prima stagione, alla salvezza della seconda, l’Union è riuscito, nelle tre stagioni successive, a staccare il pass per tutte e tre le maggiori competizioni europee per club attraverso i piazzamenti in Bundes. Cenerentola assoluta di una stagione, la scorsa, trascorsa in testa alla classifica e conclusa al quarto posto, il club della capitale ha probabilmente pagato l’ingresso nell’Europa dei grandi dal punto di vista fisico e caratteriale.

In quest’avvio di stagione, infatti, pareggio con il Napoli a parte raggiunto al Maradona, la squadra di Leonardo Bonucci ha collezionato tredici sconfitte nelle ultime sedici uscite, nove delle quali consecutive. L’esonero del tecnico elvetico è diventata questione praticamente certa nel posticipo di domenica, quando l’Union ha subito quattro reti in casa del sorprendente Bayer Leverkusen di Xabi Alonso. Fanalino di coda sia in Bundes, che nel girone di Champions League, la società della capitale ha optato per l’esonero del tecnico, reso noto in mattinata. Quella di Urs Fischer alla guida del piccolo Union Berlino, resterà, comunque, una storia da raccontare.

Oltre all’articolo: “Union Berlino: esonerato Urs Fischer, tecnico dei miracoli”, leggi anche:

  1. Spurs, che inizio: il Tottenham di Postecoglou vola!
  2. Juan Miranda-Milan per cinque anni: Real Betis alle corde
Articolo precedenteArsenal, il padre di Ramsdale: “Ha perso il sorriso, Arteta scorretto”
Articolo successivoMilan, un club turco corteggia Krunic

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui