UFFICIALE: Muscat è un nuovo calciatore della Pistoiese

UFFICIALE: Muscat è un nuovo calciatore della Pistoiese

Muscat ha firmato un contratto biennale con il club toscano

Come già anticipato dalla nostra redazione in esclusiva, la Pistoiese ha ingaggiato il Nazionale maltese Zach Muscat.

Questo il comunicato apparso sul sito ufficiale del club arancione:

“La US Pistoiese 1921 comunica di aver ingaggiato il difensore Zach Muscat che si lega al club con un contratto biennale fino al 30 giugno 2020. Alto 184 cm, 80 kg, Muscat è nato a Malta il 22 agosto del 1993. Con la Nazionale del suo paese ha totalizzato 15 presenze e 1 gol nella Under 21 e ben 26 presenze e 1 reti nella nazionale maggiore di cui è perno fondamentale. Dopo le due esperienze nel campionato maltese con Pietà Hotspurs e Birkirkara (rispettivamente nella seconda e nella prima serie), Muscat è approdato all’Akragas nel gennaio 2016 prima di passare all’Arezzo nella stagione successiva. In amaranto ha disputato anche l’ultimo campionato totalizzando 31 presenze”.

Federico Bargagna, responsabile area tecnica, su Muscat:

“Si tratta di un giocatore forte ed esperto. Era il calciatore che il mister aveva chiesto per la difesa e siamo contenti di aver portato in fondo questa trattativa, addirittura con un contratto biennale. Muscat era stato dato vicino alla Pistoiese anche nello scorso mercato di gennaio ma poi l’affare non si concluse. Diciamo quindi che è stato solo rimandato di qualche mese. Muscat ha qualità tecniche, tattiche e caratteriali e siamo certi che sarà un’ottima guida per i compagni, in primis per i più giovani”.

Le parole di Muscat:

“Sono molto felice di aver raggiunto l’accordo con la Pistoiese – racconta il giocatore, laureato in architettura e alle prese con un Master in Interior Design -. Avevo ottime referenze sull’ambiente e ho trovato massima disponibilità fin dai primi contatti. Sono un difensore centrale capace di giocare sia a tre che a quattro. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura e di mettermi a disposizione di mister Indiani indossando la maglia arancione. So che ci saranno molti ragazzi giovani e la responsabilità di essere uno dei più grandi non mi spaventa; anzi, è uno stimolo a dare sempre di più anche per i compagni”.

Previous Mondiali, Brasile: La rinascita di Thiago Silva
Next Inter-Politano, si tratta. L'agente: "Stiamo lavorando"

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.