UEFA, attraverso un comunicato congiunto tra organo europeo e Boban, l’ex Milan si è dimesso con effetto immediato dal ruolo istituzionale

Zvonimir Boban, in data odierna, ha ufficialmente rassegnato le dimissioni dal ruolo di “Capo del calcio”(Head Of Fooball) assegnatogli dalla UEFA nell’aprile 2021. L’ex fantasista e dirigente del Milan lascia così il proprio impiego istituzionale in seguito ad alcune controversie sorte con Ceferin, Presidente massimo organo europeo il quale, a detta dello stesso Boban, avrebbe “intenzione di modificare lo Statuto in vigore per prolungare la propria candidatura oltre l’anno 2027”, data in cui è prevista la fine del mandato.

L’ex trequartista croato, definito Zorro, non è nuovo a questo tipo di addii anticipati. Nel 2020, ad esempio, alcune divergenze sorte con Ivan Gazidis, allora amministratore delegato del club rossonero, portarono ad un licenziamento per giusta causa da parte della società, appartenente al Fondo Elliott, per una vicenda riguardante l’eventuale ingaggio del tecnico Rangnick, tecnico austriaco scelto in gran segreto da Gazidis per il futuro del Milan, prima della definitiva conferma di Stefano Pioli.

Il croato venne licenziato per aver reso pubbliche le intenzioni dell’Amministratore Delegato e il licenziamento portò la causa fino ai Tribunali, che si concluse con un risarcimento danni in favore dello stesso Boban. Oggi, l’addio alla UEFA, come comunicato dal croato attraverso una nota ufficiale, nel quale dimostra tutta la propria intransigenza nello scendere a compromessi, nel pieno rispetto del proprio ruolo.

Oltre all’articolo: “UEFA, Boban si dimette: “Ceferin vuole modificare lo Statuto”, leggi anche:

  1. Napoli: Zerbin e Popovic, destini incrociati: dal Frosinone, al Monza
  2. Brighton, De Zerbi: “Obiettivo arrivare decimi”
  3. Collavino, dirigente Udinese: “Samardzic resta. Sui cori razzisti…”
  4. Popovic-Frosinone, affare saltato: Angelozzi: “Ho sbagliato”
  5. Rinnovo Lautaro, l’agente: “Non c’è l’accordo per il rinnovo, ma…”
  6. Vermeeren all’Atletico Madrid, colpo ad un passo per i colchoneros
  7. Coppa del Re 2023/24: dopo il Real, fuori anche il Barcellona. Stasera l’Atletico
Articolo precedenteFiorentina, c’è la fila per Martinez Quarta: spunta anche il PSG
Articolo successivoManchester City, ufficiale l’arrivo del talento Echeverri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui