UDINESE SASSUOLO – Mezzogiorno e mezzo di fuoco allo stadio Friuli. Tre punti per cambiare il campionato a entrambe le squadre. L’Udinese cerca il terzo successo di fila per chiudere il girone d’andata con un bottino di 24 punti che spingerebbe il club friulano a una salvezza tranquilla.

Alzi le mano chi avrebbe pensato a un esito simile nelle scorse settimane. Dall’altra arriva il Sassuolo di De Zerbi che viceversa cerca una vittoria scaccia fantasmi. Lo spettro bollente della zona retrocessione e lì che aspetta dietro l’angolo nonostante la squadra del tecnico bresciano mostri sempre un calcio divertente da vedere. Ma nel concreto fa raccogliere poco: 19 punti in 18 partite non  era quello che si sarebbero aspettati da quelle parti.

Formazione tipo per l’Udinese, assente ancora Samir, con Becao al posto di De Maio, la conferma del trio di centrocampo De Paul, Mandragora, Fofana, mentre davanti Lasagna – invece di Nestorovski – a fare coppia con Okaka. Il Sassuolo invece deve fare a meno di ben 7 giocatori. SU tutti spiccano le assenze di Berardi e Locatelli squalificati e di Duncan infortunato.

Udinese Sassuolo 1-0 primo tempo decide Okaka

C’è il sole a Udine. Giornata fresca, ma non così tanto per essere metà gennaio. Il colpo d’occhio più interessante lo danno nell’ordine: il blu elettrico della maglia del Sassuolo e la solita meravigliosa curva nord della squadra di casa, piena in ogni ordine di posto e sempre vicina a sostenere la propria squadra.

Al 5′ primo lampo bianconero scagliato da Lasagna. Il capitano bianconero però tira su Consigli. Calcio d’angolo per l’Udinese la palla attraversa l’area ed esce fuori di poco. Un minuto dopo ancora corner per i friulani che vanno vicnissimi al gol: il colpo di testa di Okaka è alto di pochissimo.

Il Sassuolo però prova a comandare il gioco nonostante qualche palla persa e al 12′ un errore di Troost Ekong fa venire i brividi alla retroguardia friulana, ma il colpo da biliardo di Boga colpisce il palo esterno.

Nell’azione successiva, l’Udinese conquista un altro calcio d’angolo. Belle statuine in mezzo alla difesa emiliana: palla in mezzo di De Paul, testa di Okaka e gol. Vantaggio meritato dopo nemmeno un quarto d’ora, per l’Udinese. QUarto gol in stagione per il numero sette dell’Udinese.

Tutto troppo facile per l’Udinese contro un Sassuolo che in fase difensiva concede tantissimo. Al 21′ grande azione di De paul ma il suo tocco si spegne a lato. Il Sassuolo comunque ha verve. Squadra giovane, ma che col fraseggio riesce a rendersi pericolosa ed è ciò che accade al 23′ quando una combinazione Djuricic Traorè permette a ques’tultimo di scagliare il destro verso la porta. Tiro deviato e fuori di poco.

Al 26′ filtrante di Mandragora per Lasagna, l’attaccante numero 15 cambia lato per Sema che imbuca per l’accorrente Mandragora che chiude l’azione tirando addosso a Consigli: ancora una grande occasione per i padroni di casa.

La seconda parte del primo tempo si abbassa di toni e di livello e la prima parte di gioco si va a chiudere sull’1-0 per l’Udinese che controlla la partita, chiudendo gli spazi e dominando fisicamente un Sassuolo che invano prova a presentarsi in attacco senza mai costruire alcuna occasione davvero pericolosa.

Udinese Sassuolo 3-0 secondo tempo raddoppia Sema, chiude De Paul

La ripresa si apre subito con un pericolo per l’Udinese: ancora Traorè che chiama in causa San Musso che devia in calcio d’angolo. Al quarto d’ora ancora Musso decisivo. Il Sassuolo è entrato in campo con un altro piglio e costruisce azioni pericolose: Boga all’altezza del dischetto tira a giro ma il portiere argentino mette in angolo.

Se il Sassuolo ha un altro piglio, possiamo dire lo stesso dell’Udinese. I primi venti minuti di questa ripresa la squadra di Gotti ha assunto un atteggiamento un po’ remissivo e non riesce mai a rendersi pericolosa dalle parti di Consigli. Nel Sassuolo, invece, cresce di colpo Boga, ora spostato sulla sinistra dell’attacco della squadra di De Zerbi.

Nemmeno finito di scriverlo che Sema infila Consigli! È il 23′: discesa di Fofana che a difesa schierata allarga per Sema, il suo destro, dritto per diritto, si infila nell’angolo lontano della porta di Consigli. Ora i tifosi friulani tirano un respiro di sollievo e per il Sassuolo, invece, la rimonta si fa complicata.

Al 26′ ancora grande azione dell’Udinese: cambio di gioco di Fofana perfetto per Larsen, il danese serve De Paul che indirizza sul primo palo, ma Consigli mette in corner.

Al 32′ ancora Fofana protagonista. Spacca in due il centrocampo e da fuori sfiora la rete: Consigli, di nuovo, mette in angolo.

La partita sembra spegnersi sul 2-0 per l’Udinese. I padroni di casa fanno di tutto per addormentarla, mentre il Sassuolo timidamente cerca almeno il gol della bandiera, andando sempre a sbattere sulla muraglia bianconera. In pieno recupero, però, ancora Fofana inventa e firma il secondo assist della partita: serve De Paul che infila Consigli per il definitivo 3-0. Nell’Udinese spicca un immenso Nuytinck: tra i migliori in campo per i padroni di casa, insieme agli autori del gol De Paul, Sema e Okaka e a un immenso Fofana.

L’Udinese sale così a 24 punti raggiungendo il Napoli e portandosi a un solo punto dal Milan contro cui giocherà nel prossimo turno. Per il Sassuolo, invece, periodo da incubo: terza sconfitta di fila e squadra inchiodata a 19 punti e nel prossimo turno a Reggio Emilia arriva il Torino di Mazzarri.

Formazioni  Ufficiali

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Ekong, Nuytinck; Stryger, Fofana, Mandragora, De Paul, Sema; Okaka, Lasagna.
SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, G. Ferrari, Romagna, Rogerio; Magnanelli, Obiang; J. Traore, Djuricic, Boga; Caputo.

Articolo precedenteNapoli Tottenham Llorente, l’attaccante può tornare a Londra
Articolo successivoVerona – Genoa [LIVE h.18.00]: cronaca e tabellino dallo stadio Bentegodi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui