Se l’Udinese dovesse anche quest’anno rimanere sul treno della serie A, dovrà ringraziare un passeggero distratto e sciupone come l’Empoli. La squadra friulana oltre ad aver cambiato tre allenatori in stagione, non è mai riuscita, se non a inizio stagione con Velazquez, a dimostrare sprazzi di gioco interessante e ha faticato a concretizzare anche quel poco che riusciva a costruire. Complice la scarsissima vena di Lasagna, l’ambientamento di Pussetto (di certo non un bomber e a volte schierato anche a tutta fascia in un centrocampo a 5), con l’infortunio di Teodorczyk e l’arrivo solo a gennaio di Okaka, l’Udinese si è ritrovata a essere il terz’ultimo attacco della serie A con 31 reti all’attivo: dietro di loro solamente il Chievo ultimissimo, con 25 gol e il Frosinone, oramai quasi in B con 26. Davanti c’è il Cagliari con 32 reti, squadra però capace di concretizzare e capitalizzare tanto da ritrovarsi con 7 punti in più rispetto all’Udinese, e una classifica tranquilla da oramai metà campionato.

Se è vero che i campionati si vincono (anche) con le difese, lo stesso non si può dire delle salvezze. È vero che l’Empoli giocando bene e segnando parecchio (43 gol, dodicesimo attacco della serie A) è praticamente in B, ma non sempre con quella qualità di gioco e tutti quei gol segnati ti ritrovi in una situazione così negativa di classifica. L’Empoli ha pagato dazio in modo esagerato una coperta che alla fine dei conti si è dimostrata troppo corta, ma l’Udinese dovrà fare tesoro per l’anno prossimo di questa mancanza di gioco e concretezza sotto porta.
Non sempre le cose potranno girare bene come quest’anno in chiave salvezza.

Sono soprattutto gli attaccanti segnano poco, nella classifica dei gol segnati dei friulani infatti, De Paul, spesso utilizzato anche come mezz’ala è il bomber stagionale con 9 reti, segue Lasagna con 6, Pussetto a quota 4 e Mandragora a 3.

Articolo precedenteArsenal, Ozil: “Il mio futuro ancora qui? Assolutamente sì”
Articolo successivoJuventus: obiettivo ancora Pogba?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui