Allo Stadio Friuli di Udine, per il match serale del sabato, si sfidano due squadre che a quattro giornate dal termine sembrano aver (quasi) raggiunto il proprio obiettivo. Entrambe per la verità non possono dormire sonni tranquilli fino in fondo, ma il vantaggio di 4 punti dei friulani sull’Empoli e dell’Inter sulla Roma, in aggiunta al calendario, sembrano far pendere la bilancia a proprio favore. Un pareggio potrebbe fare comodo a entrambe, una vittoria darebbe quasi una certezza ipotetica per la salvezza da una parte o per la Champions dall’altra.

Udinese-Inter primo tempo 0-0

Al 12′ prima azione pericolosa dell’Inter con Perisic che di testa la mette alta da distanza ravvicinata. Partita bloccata con l’Inter che tiene il possesso e l’Udinese che si arrocca dietro cercando di partire. Al 14′ ci prova Nainggolan destro a incrociare, ma Musso mette a lato. Partita di nervi: già due gialli dopo un quarto d’ora: Sandro e D’Ambrosio. Al 29′ D’Alessandro perde palla sulla trequarti, Nainggolan dalla distanza spara alto. 31′ occasione ghiotta per l’Udinese con una punizione dal limite dell’area, da posizione centrale: De Paul tira basso e colpisce un suo compagno di squadra. AL 38′ primo tiro in porta dell’Udinese: percussione di De Paul che serve Mandragora davanti ad Handanovic, ma il cenotrcampista la spara addosso al portiere. In questa fase l’Udinese è cresciuta uscendo dal guscio, l’Inter concede qualcosa. Un minuto dopo Politano a girare la mette a lato. Al 40′ giallo per Borja Valero che atterra un ispirato, almeno in questa fase, De Paul. Al 44′ nel momento migliore dell’udinese, l’inter rischia di colpire con Brozovic, ma il suo tiro è fuori di poco. Il primo tempo si chiude con l’Udinese che recrimina per un presuno calcio di rigore a causa di un atterramento di Brozovic ai danni di Mandragora. Partita bloccata per la prima parte, ma che poi ha saputo offrire spunti interessanti soprattutto una volta cresciuto il tandem argentino De Paul-Pussetto.

Udinese-Inter

La ripresa si apre subito con un’occasione per l’Intera ll’46’: tiro di Martinez, Musso si allunga e respinge. 48′ Mandragora dalla distanza: para Handanovic. 56′ cross dalla trequarti di Politano per la testa di Perisic: palla alta. Primi cambi: al 60′ entra Okaka al posto di uno stanco Pussetto. AL 63′ entra Icardi tra i fischi di tutto lo stadio, compresi quelli dei tifosi dell’Inter. 64′ Musso salva su un tiro di Nainggolan deviato. Mentre la partita in questa ripresa sembra spegnersi verso uno scialbo 0-0 arriva una girandola di cambi da entrambe le parti nel tentativo di sbloccare il risultato. Si entra negli ultimi cinque minuti, salvo recupero, di una ripresa giocata in maniera contratta e bloccatada entrambe le squadre che sembrano accontentarsi ed evitano di scoprirsi e farsi del male. All’86’ Musso compie (l’ennesimo) intervento miracolo so della stagione salvando su Keita da due passi. La partita si chiude dopo quattro minuti di recupero, un punto che fa bene a entrambe le squadre, che hanno giocato una brutta ripresa, e che mantiene vive le speranze delle inseguitrici in zona Champions e dell’Empoli in chiave salvezza.

Formazioni Ufficiali Udinese – Inter

Udinese (3-4-2-1): Musso; Stryger Larsen, De Maio, Nuytinck; D’Alessandro (Wilmot 81′), Mandragora, Sandro (Halfredsson 73′), Zeegelaar; De Paul, Pussetto (60′ Okaka); Lasagna. All.Tudor

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, de Vrij, Asamoah; Borja Valero (Icardi 63′), Brozovic; Politano (Candreva 76′), Nainggolan, Perisic; Lautaro (Keita 80′). All.Spalletti

Gol:
Ammoniti: Sandro, D’Ambrosio, Borja Valero, Brozovic

 

Articolo precedenteUdinese-Inter: formazioni ufficiali
Articolo successivoPremier League: Il Liverpool non molla, Salah K.O.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui