[df-subtitle]A Mandragora risponde Ciano su rigore; ancora una prova incolore degli uomini di Nicola che proseguono nella loro marcia da incubo nel pantano della zona retrocessione. Punto d’oro per il Frosinone[/df-subtitle]

L’Udinese oggi pomeriggio all’interno dell proprie mura, in una giornata uggiosa e invernale, cerca disperatamente i 3 punti per scacciare i fantasmi della zona retrocessione e approfittare di una giornata sulla carta favorevole che vede le dirette rivali Cagliari (caduta a Roma con la Lazio), Bologna (nel derby emiliano col Parma) e Spal (trasferta a Napoli) impegnate in match decisamente più complicati. Di fronte un Frosinone in grave crisi di risultati e che ha appena visto il cambio di panchina: fuori Longo dentro Baroni.

Dopo una fase di studio durata una decina di minuti, la prima occasione è per il Frosinone, ma il colpo di testa di Chibsah è debole e finisce tra le braccia di Musso che blocca comodamente. Al 14′ buona azione dell’Udinese tiro dalla distanza di Fofana: alto di poco. Al 32′ mentre il pubblico iniziava a spazientirsi per un’Udinese che non riusciva a trovare uno sbocco offensivo di nessun genere ecco il gol  quasi casuale di Rolando Mandragora che con grande sinistro – su cross di Larsen – infila Sportiello: è il suo primo gol con la maglia del club friulano. La partita si accende, al 35′ Ciano dalla distanza a Musso battuto colpisce il palo esterno. Si va al riposo dopo un brutto primo tempo sull’1-0 per i padroni di casa.
Inizia la ripresa con l’Udinese che dopo soli 2 minuti prova a raddoppiare con De Paul, ma il suo tiro a giro è fuori di poco. 51′: calcio d’angolo per il Frosinone, mischia in area che si risolve in un nulla di fatto, ma che manda in apprensione la retroguardia dell’Udinese. Ci prova ancora il Frosinone, ma il tiro di Ciano è debole e centrale. Al 56′ grande occasione per De Paul che intercetta un passaggio sbagliato di Cassata e davanti a Sportiello manda fuori di poco. 57′ ancora De Paul dalla distanza: palla alta. 60′ fallo dubbio di Troost-Ekong su Ciano, ma l’arbitro non ha dubbi nonostante: rigore per il Frosinone che Ciano trasforma. 1-1 partita di nuovo in parità: tutto da rifare per i padroni di casa. 64′ Nicola si gioca il tutto per tutto inserendo Pussetto al posto di Fofana. 74′ Frosinone vicino al raddoppio con Pinamonti, ma il tiro, deviato, è fuori di poco. Il pubblico prova ad incitare la squadra padrona di casa, ma l’Udinese appare in netta difficoltà soprattutto da un punto di vista psicologico. 86′ discesa di Chibash, ma il suo tiro è centrale tra le braccia di Musso. Nonostante i 6 minuti di recupero la partita si spegne verso un pareggio che fa malissimo ai padroni di casa che escono dal campo sommersi dai fischi dei propri sostenitori, mentre fa sorridere il Frosinone che respira anche se resta lontano dal quart’ultimo posto.

Tabellino

UDINESE: Musso, Troost-Ekong, Nuytinck, Ter Avest (75′ Machis); Stryger Larsen, Fofana (64′ Pussetto), Behrami, Mandragora, D’Alessandro; Lasagna, De Paul.
FROSINONE: Sportiello, Goldaniga, Ariaudo, Krajnc, Zampano, Chibsah (89′ Crisetig), Maiello, Cassata, Beghetto, Ciano (89′ Campbell), Ciofani (57′ Pinamonti).

Gol: 32′ Mandragora, 61 Ciano (rig.)
Ammoniti: Krajnc, Cassata, Behrami, Chibsah, Sportiello, D’alessandro

Articolo precedenteStadio EC, Genoa Atalanta: 3 a 1, primo urrà per Prandelli
Articolo successivoStadio EC, Chievo – Inter 1-1, apre Perisic, nel finale Pellissier [LIVE]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui