[df-subtitle]Zoff: “È sempre pericoloso cambiare il portiere” Vagheggi: “Scelta incomprensibile”[/df-subtitle]L’importante pareggio esterno di domenica contro il Genoa ha lasciato ugualmente diversi punti interrogativi. Uno in particolare sulla gestione dei portieri con la scelta di Musso al posto di Scuffet, ritenuta da molti alquanto incomprensibile.
Musso al suo esordio in Serie A è stato protagonista in negativo della scriteriata uscita su Bessa costato il calcio di rigore che avrebbe potuto segnare la quinta sconfitta consecutiva per l’Udinese.
Per sua fortuna la squadra friulana ha disputato un ottimo secondo tempo andando a rimontare il doppio svantaggio e conquistando così un importante punto in chiave salvezza.

A proposito di questo dualismo sono intervenuti Dino Zoff, grande ex portiere della Juventus e della Nazionale italiana e il procuratore Claudio Vagheggi.

Queste le parole di Dino Zoff a telefriuli e trascritte da tuttoudinese.com:

“Forse è pericoloso rischiare il cambio portiere. Molte volte le gerarchie si fanno sul campo, non sempre è utile cambiare. La crescita di Scuffet non si interrompe con la panchina di domenica, se Velazquez ha ritenuto di fare il cambio avrà avuto i suoi motivi. Non me lo aspettavo perché aveva fatto bene fino ad ora. Chi gioca fa un’esperienza maggiore e migliore di conseguenza. Musso non lo conosco quindi non posso giudicarlo”.

Queste invece quelle di Vagheggi, procuratore del giovane portiere nato a Udine:

“Da parte mia appare incomprensibile l’esclusione di Scuffet nella partita di Genova. Simone era reduce da otto partite brillanti, non c’era alcun motivo per escluderlo, sono sorpreso. È un’esclusione che deve far riflettere, anche in vista del futuro”.

Domenica sera a Udine arrivà il Milan alla ricerca di punti per la zona Champions: che farò ora Velazquez con Scuffet?

 

Articolo precedenteUdinese, Teodorczyk operato: i tempi di recupero
Articolo successivoCalciomercato Inter: De Paul e Andersen nel mirino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui