E’ tornata la Champions League con le prime due sfide d’andata dei quarti di finale. In scena LiverpoolPorto e TottenhamManchester City con i Reds che non hanno deluso le attese, battendo i portoghesi 2-0, più sorpendente invece il risultato verificatosi a Londra, dove gli Spurs si sono imposti per 1-0 contro il City di Guardiola.

[df-subtitle]Liverpool-Porto 2-0 ( 5′ Keita, 26′ Firmino) [/df-subtitle]

Ad Anfield il Liverpool fa subito la voce grossa e dopo 5 minuti già si esulta; assist di Firmino per Keità, che dal limite spara verso la porta avversaria trovando la deviazione decisiva di Oliver Torres che beffa Casillas. I padroni di casa provano ad approfittare del momento, ma prima Firmino, poi Salah, sprecano due ottime occasioni per raddoppiare. 2-0 che arriva però al 26′, quando Firmino da pochi passi mette in rete il perfetto cross di Alexander Arnold. Il Porto reagisce con Marega, su cui è bravo Alisson, poi chiede un penalty per un fallo di mano (netto) di Alexander Arnold, ritenuto però involontario dal direttore di gara.

Nella ripresa le cose non cambiano con il Liverpool che continua a controllare la situazione, dando l’impressione di voler gestire il doppio vantaggio senza strafare. Reds che trovano anche il tris, con Manè, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Succede poco altro fino al triplice fischio finale, ed il Liverpool dopo il primo round è molto vicino alle semifinali.

[df-subtitle]Tottenham-Manchester City 1-0 ( 78′ Son)[/df-subtitle]

Più equilibrato invece l’altro match di serata, quello che vede opposte Tottenham e Manchester City nel nuovo White Hart Lane. A partire meglio sono gli uomini di Guardiola che sfiorano subito il vantaggio con David Silva, ma la grande occasione arriva al 10′, quando Sterling avanza tra le maglie della difesa avversaria e vede respingersi la conclusione dal braccio di Rose. Rigore per i Citizens, ma Aguero si fa ipnotizzare da Lloris e si resta sullo 0-0. Si vede anche il Tottenham, con la girata di Alli che trova a risposta di un attento Ederson.

Anche nel secondo tempo la prima occasione è ospite, con Sterling che impegna Lloris. Tegola per i padroni di casa al minuto 58; scontro duro tra Delph e Kane con l’attaccante che finisce KO, al suo posto dentro Lucas. Senza l’uomo simbolo gli Spurs non si perdono d’animo, anzi, all’78’ trovano addirittura il vantaggio grazie alla rasoiata di sinistro di Son che brucia Ederson. Nel finale Guardiola manda in campo anche Sanè e De Bruyne, ma il risultato non cambia. Per la rivincita appuntamento all’Etihad Stadium, ma per il City adesso la strada verso la vittoria è tutta in salita.

 

Articolo precedenteConvocati Juventus, ufficiale: Chiellini ko, c’è Ronaldo
Articolo successivoSembroni: “Con i Cosmos amore a prima vista, soddisfazione indescrivibile” – ESCLUSIVA EC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui