Turchia ai playoff, parla Calhanoglu – Dopo la partita disputata contro il Montenegro, che ha permesso alla Turchia di accedere ai playoff per il mondiale in Qatar del 2022, Hakan Calhanoglu, centrocampista dell’ Inter e uomo in più della nazionale di Kuntz, ha rilasciato alcune, significative, dichiarazioni ai media turchi.

Turchia ai playoff, parla Calhanoglu – Ecco le sue parole:

“Kuntz ci ha preparati bene, sapevamo che sarebbero state gare difficili. Saremmo voluti andare direttamente al Mondiale, non è successo ma va bene così. Ringrazio Kuntz per aver detto che ‘sono la parte più importante della squadra’, so di potermi assumere delle responsabilità così come i miei compagni. Siamo giocatori esperti. Ora l’obiettivo è il Mondiale, chiunque arrivi dovremo prepararci bene. E prepararci per vincere”.

LEGGI ANCHE:

  1. Nord Irlanda-Italia Mancini e gli spareggi Mondiali Qatar: “Momento così, ritroviamoci”
  2. Qualificazioni Mondiali: Spagna-Svezia decisa da Morata, Portogallo rimontato e ai playoff
  3. Qualificazioni Mondiali: Francia 8-0 e poker Mbappè, ok Belgio, pari Olanda
  4. Galeazzi, scomparso il giornalista 75enne romano
  5. Italia-Svizzera, Mancini e Bonucci: “Faremo una grande gara, bello tornare all’Olimpico”
  6. Aston Villa, Gerrard torna in Premier League: guiderà il club di Birmingham
  7. Italia, Immobile: “Nessun rimorso e rimpianto. Testardo, mi pongo sempre obiettivi, le critiche…”
  8. Covid Verona, Tudor positivo: il comunicato del club
  9. Barcellona, Xavi: “E’ il miglior club del mondo, qui si può solo vincere e lavoreremo per farlo”
  10. Italia, Mancini: “Svizzera sempre difficile, gara importante da preparare senza tensioni. I singoli…”
  11. Milan-Inter, Pioli: “Gara importante. siamo cambiati noi e loro, campionato lungo”
  12. Milan-Inter, Inzaghi: “Stiamo bene, facce giuste. Rinnovi segnale importante”
  13. Verona, Tudor: “Napoli forte, organizzato e primo con merito, per noi motivazione e coraggio”
  14. Cagliari-Atalanta, Mazzarri: “Tante assenze, problemi e poco lavoro ma abbiamo anche le nostre colpe”
  15. Juventus-Fiorentina, Allegri: “Vincere partite e metterle da parte, c’è da crescere e lavorare”
Articolo precedenteBarcellona, Dani Alves si ripresenta: “è un privilegio essere qui”
Articolo successivoFlorentino Perez non ci sta: “Ci sono tanti club di proprietà di stati…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui