TREVISO SANDONÀ – Dopo il prezioso successo in casa del Vittorio Falmec, il Treviso è impegnato nello scontro diretto contro il Sandonà.

Per la squadra di Zanuttig la gara di oggi ha una importanza cruciale. Al Tenni sono presenti più di 400 spettatori.

La gara però si mette subito in salita, in quanto all’8′ Scarpi serve un perfetto assist per Scroccaro, che dal limite dell’area infila Casella con un perfetto rasoterra.

I biancocelesti provano subito a reagire, e al 12′ Kabine, su assist di Fabiano, ha la palla del pareggio, ma l’attaccante marocchino – solo e a un metro dalla porta – colpisce clamorosamente il palo interno a botta sicura.

Non succede più nulla di eclatante fino al , quando al 27′ Memo respinge una bella conclusione di De Poli, e immediatamente dopo si ripete sulla ribattuta di Porcino.

Ma al 41′ arriva il pareggio del Treviso: filtrante di De Poli per Granati, con quest’ultimo che dall’interno dell’area avversaria serve Kabine che stavolta insacca. Il punteggio è ora di 1-1.

La squadra di Zanuttig prende coraggio, e infatti subito dopo ottiene un corner. Al 45′, dopo un nuovo tentativo di Kabine, l’arbitro fischia la fine del primo tempo.

TREVISO SANDONÀ

TREVISO SANDONÀ – La ripresa si apre subito con un brivido per i padroni di casa, con Mazzon che, sfruttando una amnesia difensiva, tira da posizione ravvicinata, ma Casella si salva.

Poco dopo è al Treviso a rendersi pericoloso con Granati che dalla fascia mette in area un bel pallone, ma nessuno riesce ad arrivare sulla sfera, mentre un minuto dopo Bozzato – a seguito di un calcio di punizione di Porcino – colpisce il palo.

Al 52′ Zanuttig è costretto a sostituire Fabiano, dolorante alla spalla, con Pozzebon.

Tre minuti dopo altra chance per il Treviso con un calcio di punzione di Kabine, che Memo blocca in due tempi. Sul ribaltamento di fronte squillo del Sandonà con conclusione di Manente, che Casella non blocca ma poi la difesa spazza.

Al 69′ terzo palo del Treviso, questa volta con Pozzebon. Altra occasione per i biancocelesti, che anche nei minuti successivi continuano a pressare, ma il gol non arriva.

Al 90′ l’arbitro concede tre minuti di recupero, ma il risultato non cambia. Il Treviso sale a 23 punti (e con ancora una gara da recuperare), ma con le occasioni create è un pari che lascia l’amaro in bocca.

 

IL TABELLINO

TREVISO (3-5-2) Casella; Bozzato, Salviato, Granziera; Granati, Porcino, De Poli, Soncin (85′ Telesi), Magli; Fabiano (52′ Pozzebon), Kabine. All.: Zanuttig

SANDONÀ (5-3-2) Memo; Donadello, Abcha, Fortunato, Vecchio, Cadamuro; Stefani, Scarpi (91′ Momentè), Scroccaro; Mazzon (79′ Carli), Manente. All.: Giacomin

Arbitro: Brentegani (ITA)

Ammoniti: Porcino, Soncin (T), Vecchio, Abcha (S)

Reti: 8′ Scroccaro (S), 41′ Kabine (T)

Articolo precedenteMilan-Napoli, Spalletti: “Non accetto il giochino degli infortuni o di quelli che mancano, siamo ambiziosi”
Articolo successivoArrivabene smorza il mercato della Juve: “scordiamoci colpi di teatro”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui