TREVISO OPITERGINA COSTANTINI – Archiviato il deludente pareggio casalingo di domenica contro il Liapiave, questa sera il Treviso è impegnato contro l’Opitergina, in occasione della partita valida per gli ottavi di finale della Coppa Italia Veneto.

Fino a questo momento, deludente è stato il cammino in campionato della squadra di Migliorini, con appena 5 punti conquistato in quattro partite.

TREVISO OPITERGINA COSTANTINI

TREVISO OPITERGINA COSTANTINI – Per l’occasione, “Europa Calcio” ha intervistato in esclusiva Maurizio Costantini, nuovo allenatore dell’Opitergina e subentrato la scorsa settimana a Feltrin. Tre giorni fa la squadra biancorossa ha perso tra le mura amiche per mano dell’Istrana.

Indipendentemente dal risultato di domenica, che impatto è stato il suo a Oderzo? 

L’impatto è stato buono, alcuni dei ragazzi poi li conoscevo già. Chiaro, domenica speravo in un esordio diverso. Dobbiamo lavorare per trovare la giusta quadratura, abbiamo da sistemare alcune situazioni non solo tecniche ma anche fisiche. Inoltre domenica nemmeno gli episodi ci sono stati favorevoli. Bisogna solo lavorare e migliorare, l’obiettivo è intanto svoltare“.

In tal senso, un’occasione potrebbe arrivare stasera al Tenni. 

Avremo di fronte una squadra forte e attrezzata. Conosco bene Migliorini, so che incontreremo delle difficoltà ma ce la giocheremo“.

A proposito, lei ha lavorato con Migliorini l’anno scorso a Sandonà. Che esperienza è stata la vostra? 

Sicuramente importante, purtroppo non è finita bene. Speravamo di fare meglio, ma anche gli infortuni di diversi giocatori ci hanno penalizzati. Io con Gianni (Migliorini, ndr) mi sento spesso, appena due settimane fa ero venuto a trovarlo e a vedere un allenamento del Treviso“.

Peraltro, in caso di nuovo risultato negativo, la panchina di Migliorini potrebbe seriamente iniziare a scricchiolare.

Mi auguro di no. Probabilmente c’è ancora qualche problema che deve sistemare, ma io so benissimo come lavora Gianni, ci mette sempre anima e cuore. Chiaro che poi noi allenatori viviamo di risultati, quindi se questi non arrivano siamo sempre i primi a essere messi in discussione. Dal canto nostro, noi siamo reduci da un periodo ancora più difficile, ma – come ho già detto – verremo a giocarcela“.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte EUROPACALCIO.IT

 

LEGGI ANCHE:

Mercato Juventus: sacrificio Kulusevski per arrivare a Vlahovic? I contatti con la Fiorentina sono già partiti

Verona, Simeone: “Ho fiducia nella squadra. Mi ha chiamato Crespo e…”

Mercato Juve Tchouameni, bianconeri forti sul centrocampista del Monaco

Mercato Inter de Vrij, il difensore potrebbe dire addio: la situazione

Roma, Abraham: “Con Mourinho ho imparato quanto in tutta la mia vita”

Comunicato Barcellona: “A marzo club tecnicamente fallito, debiti per 1,35 miliardi”

Roma, senti Calafiori: “Voglio restare giallorosso il più a lungo possibile”

Milan, senti Kjaer: “Sono felice in rossonero. Rinnovo? Possono chiamarmi quando vogliono”

Articolo precedenteMilan, Mirante in arrivo per sostituire Maignan: domani le visite
Articolo successivoMercato Napoli Insigne, il capitano a pranzo con dei dirigenti della MLS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui