TREVISO MIGLIORINI – Al termine del prezioso successo per 2-1 sull’Eclisse Carenipievigina, Gianni Migliorini ha parlato in zona mista.

Così il tecnico del Treviso: “Siamo in crescita dal punto di vista della prestazione. Nel primo tempo oltre che a giocare bene siamo stati anche efficaci. Nella ripresa siamo partiti bene, ma forse dopo abbiamo pensato troppo a gestire il risultato. 

Non siamo una squadra nata per gestire, ma per attaccare e fare calcio. Il Treviso dà il meglio di sé quando gioca nella metà campo avversaria. Abbiamo fatto l’errore di essere poco lucidi a un certo punto e loro ne hanno approfittato.

La differenza con la gara contro il Liapiave? L’atteggiamento è stato lo stesso, la differenza è stata nel fatto che oggi c’è stata più cattiveria nella finalizzazione. Ma per quanto riguarda la qualità del gioco, l’unica volta che la squadra non ha giocato da Treviso è stato a Portogruaro“.

TREVISO MIGLIORINI

TREVISO MIGLIORINI – Prosegue: “L’impatto di Kabine? Mehdi lo conosciamo e sappiamo che è un giocatore fuori categoria. Ha i suoi anni ma è uno che ha sempre fatto la differenza in Serie D, lo scorso anno ha segnato 16 gol. Siamo contenti di averlo con noi e da questo punto di vista ringrazio la società che per prenderlo ha fatto un ulteriore sforzo“.

Articolo precedenteTreviso-Carenipievigina, brivido nel finale ma il Tenni esulta: 2-1
Articolo successivoLazio, ritiro immediato post Verona: mercoledì la Fiorentina, poi Atalanta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui