TREVISO LIAPIAVE – Dopo il ko di domenica scorsa in casa del Portogruaro, il Treviso è chiamato oggi al riscatto al Tenni contro il Liapiave, nella partita valida per la 4^ giornata di Eccellenza.

La squadra di Migliorini è subito molto attiva, pressando molto sulla fascia destra. E all’11mo, sugli sviluppi di un corner, va molto vicina al gol con un colpo di testa di Masoch che termina di poco fuori dallo specchio della porta.

Al 14′ tiro di Pluchino, ma la conclusione è debole e Kociaj blocca in due tempi. Successivamente, il Treviso ha sempre il pallino del gioco, ma fatica a creare pericoli al Liapiave.

Gli ospiti si affacciano verso la porta di Fantoni al 27′, quando un tiro di Cattelan è deviato in corner. Pochi minuti dopo i biancocelesti, oggi in maglia rossa, entrano in area avversaria, ma Bossi non riescere a concludere l’azione.

Al 31′ Liapiave pericoloso con Scarabel, il cui tiro da lontano termina non di molto a lato. Al 39′ Fantoni compie un bell’intervento su un calcio di punizione di Cattelan: pericolo per il Treviso. Cinque minuti più tardi i padroni di casa rischiano di nuovo a causa di un errore difensivo. Si chiude di fatto così il primo tempo, la gara è ancora apertissima.

TREVISO LIAPIAVE

TREVISO LIAPIAVE – A inizio ripresa Migliorinin effettua due cambi, togliendo Fornasaro e Pagan e inserendo rispettivamente Tiepolato e Granziera. Al 54′ ci prova Fabiano, ma Kociaj blocca.

Al 61′ per il Treviso arriva la doccia fredda: Fantoni atterra in area l’ex Paladin, e l’arbitro non esita a fischiare il rigore. Dal dischetto si presenta Cattelan che insacca.

Subito dopo Migliorini inserisce Pozzebon al posto di uno spento Pluchino. Il neo entrato procura subito l’altro penalty della gara, in quanto Kostadinovic respinge con il braccio un suo tiro. A calciare il rigore è Fabiano, ma Kociaj intuisce e respinge: il Liapiave rimane in vantaggio.

Lo stesso Fabiano, sugli sviluppi di un corner procurato e calciato da Pozzebon, sigla la rete del pari.

Al 76′ altra occasione per il Treviso, con protagonista sempre Pozzebon il quale mette un bel cross per De Poli, ma il numero 11 non inquadra lo specchio della porta.

Dieci minuti dopo padroni di casa ancora pericolosi con De Poli, ma la sua conclusione è deviata. L’arbitro concede cinque minuti di recupero, e in tutto il finale di gara è forcing biancoceleste, ma la rete non arriva: finisce 1-1, e il Treviso sale a 5 punti.

 

IL TABELLINO

TREVISO (3-4-3) Fantoni; Fornasaro (50′ Tiepolato), Bragagnolo, Porcino; Bossi (76′ Magli), Pagan (50′ Granziera), Masoch, Granati (76′ Soncin); Fabiano, Pluchino (62′ Pozzebon), De Poli. All.: Migliorini

LIAPIAVE (4-4-2) Kociaj; Furlan (82′ Padoan), Pessot, Kostadinovic, Roman; Agostini (73′ Roma), Barra, Scarabel, Zanetti (82′ Basei); Cattelan, Paladin. All.: Zoppas

Arbitro: Checchin (ITA)

Ammoniti: Fornasaro, Pagan, Porcino Fantoni, Tiepolato, Pozzebon, Bragagnolo, Fabiano (T), Cattelan, Agostini, Kostadinovic (L)

Reti: 62′ Cattelan rig. (L), 68′ Fabiano (T)

 

LEGGI ANCHE:

Mercato Juventus: sacrificio Kulusevski per arrivare a Vlahovic? I contatti con la Fiorentina sono già partiti

Verona, Simeone: “Ho fiducia nella squadra. Mi ha chiamato Crespo e…”

Mercato Juve Tchouameni, bianconeri forti sul centrocampista del Monaco

Mercato Inter de Vrij, il difensore potrebbe dire addio: la situazione

Roma, Abraham: “Con Mourinho ho imparato quanto in tutta la mia vita”

Comunicato Barcellona: “A marzo club tecnicamente fallito, debiti per 1,35 miliardi”

Articolo precedenteItalia-Belgio, Mancini nel post: “A centrocampo diverse soluzioni, bravi i ragazzi”
Articolo successivoAbraham sulla Roma: “Venire qui la scelta giusta. Spero sia solo l’inizio”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui