Maurizio Sarri vola a Boston, la città di James Pallotta. Esatto, il presidente della Roma. Ma non pensiate ci sia qualcosa sotto. Assolutamente no. Nessun incontro in vista, nessuna trattativa al momento con il club giallorosso: il tecnico andrà negli States per disputare un’amichevole con il suo Chelsea contro i New England Revolution, in vista della finale di Europa League del 29 maggio, visto che la Premier si è conclusa ieri.

A tener banco però sono le dichiarazioni di Sarri sul suo incerto futuro: “Se sarò ancora al Chelsea? Credo di sì, ma non sono sicuro. Posso solo dire che il club mi ha chiesto di arrivare in Champions e abbiamo centrato l’obiettivo. Lo sapete bene: amo il calcio inglese, amo la Premier League. È fantastico, è al livello top nel mondo, credo. L’atmosfera negli stadi è meravigliosa e vorrei davvero restare. Chi vivrà, vedrà”.

Intanto, ovviamente, la Roma monitora la situazione, pronta a sferrare l’attacco in caso di addio del tecnico al Chelsea. Mercoledì l’amichevole a Boston, potrebbe essere una buona occasione per Pallotta di osservare il calcio del tecnico toscano e per iniziare a fare qualche chiacchierata.

Articolo precedentePalermo, arriva la sentenza: sarà retrocessione in Serie C
Articolo successivoMercato Inter, anche il Manchester United vuole Rakitic

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui