Torino Sanabria già in clima derby – Dopo la sosta per le Nazionali, Juventus e Torino si ritroveranno per un derby di importanza capitale per ambedue le squadre. Due club chiamati a riscattare una stagione altalenante, due club che, da ora alla fine, non possono più permettersi passi falsi. Antonio Sanabria, attaccante del toro, ha parlato di questa partita, e di molto altro, ai microfoni de “La Gazzetta Dello Sport“. Il giocatore spagnolo ha voluto caricare l’ ambiente affermando che la squadra è pronta per l’ impresa.

Queste le sue dichiarazioni:

La Juventus è una grande squadra, sono forti, ma noi siamo pronti: dobbiamo fare una grande partita per portare a casa un risultato positivo, che ci serve tanto. Questa lunga vigilia ci sta facendo bene perché ci ha dato l’opportunità di lavorare molto e preparare al massimo il derby“.

Su quella dura lotta al Coronavirus, che lo ha visto impegnato in prima persona:E stato difficile, non lo nascondo, la situazione si è pure complicata perché non ero da solo. Con me c’erano mia moglie e la mia figlia di un anno mezzo che, naturalmente, vuole sempre giocare. Io e mia moglie eravamo positivi, quindi può immaginare come questo ci abbia creato delle difficoltà in più. Queste esperienze della vita ti aiutano però a capire che bisogna apprezzare quelle piccole cose che, invece, quando stai bene, non riesce a vedere“.

Torino Sanabria già in clima derby – Sulla difficoltà del Torino a dare continuità ai risultati: Siamo uniti. E credo che la nostra forza sarà proprio il gruppo per raggiungere l’obiettivo finale. Nonostante ci troviamo in una situazione di classifica che non piace a nessuno, il clima è buono e siamo tutti positivi: in ogni cosa che facciamo dobbiamo trovare sempre qualcosa di positivo e iniziare la settimana con il sorriso. Questo è lo spirito da mettere in campo la domenica. Vogliamo sempre ottenere il massimo, che vuol dire che vorremmo vincerle tutte. Alle volte va bene, altre no: dobbiamo ripartire dalle prestazioni. fatte contro l’Inter e il Sassuolo, dove abbiamo avuto una buona reazione nel secondo tempo.

Queste due partite ci dicono che la nostra forza sta nel fatto che non abbassiamo mai la guardia. In questo momento non ci stanno aiutando molto i risultati, ma dobbiamo andare avanti su questa che è la strada giusta: continuando a lavorare tutti insieme con questa intensità, miglioreremo di giorno in giorno e, di sicuro, raggiungeremo l’obiettivo finale“.

Sul tecnico granata Davide Nicola e sul leader della squadra Andrea Belotti:  “La miglior qualità di Nicola? È la sua positività. Anche se si perde una gara non fa venire la fine del mondo, ci sprona a lavorare forte per la prossima. Belotti? Mi ha sorpreso la sua fisicità: tecnicamente è forte, ma la fisicità è incredibile. Riesce con semplicità a fare gol in allenamento, ci mette sempre voglia e cattiveria: da lui imparerò tanto, come anche dagli altri nostri bravissimi attaccanti“.

Articolo precedenteJuve Frabotta si confessa: “Grazie a Sarri e a Pirlo. Idolo? Fabio Grosso”
Articolo successivoMercato Juve: dopo Arthur-Pjanic, nuovo scambio con il Barça?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui