TORINO RINCON – Tomas Rincon, mediano venezuelano del Torino, ha rilasciato una lunga intervista a “DAZN“. Il giocatore è salterà la partita di stasera contro la Lazio in quanto squalificato, ma ci sarà per il derby cittadino contro la Juventus.

Queste le sue parole: “Ho sempre avuto la fortuna di giocare per squadre importanti, soprattutto storicamente. Già dal mio passaggio all’Amburgo, poi al Genoa, alla Juventus e adesso al Torino. Questo mi rende orgoglioso, ho imparato la storia di tutti questi club. La tragedia di Superga ha marcato la storia di questo club. Come diceva il grande Capitano Giorgio Ferrini, noi dobbiamo buttare il cuore oltre l’ostacolo, per poi andarlo a riprendere. Se giochiamo con questo sentimento possiamo ottenere i risultati e far godere i nostri tifosi“.

TORINO RINCON – Prosegue: “Il passaggio dalla Juventus al Torino? Non mi sono sentito sottovalutato. Io ho apprezzato anche il mio tempo alla Juventus, ho vinto uno Scudetto e una Coppa Italia, mi sono trovato bene. Fa parte del calcio, ho avuto la possibilità di venire in un grande club come il Torino ed ho deciso subito. Un po’ di diffidenza c’era da parte dei tifosi, ma con il lavoro e la serietà ti guadagni il rispetto di tutti. La Juventus è una squadra piena di campioni, con un fuoriclasse. Dobbiamo guardarla con rispetto, ma senza paura. Il Derby sarà una guerra come tutte le partite di questo tipo“.

Poi: “Ho grandissimo rispetto per Sinisa Mihajlovic, è un uomo molto leale. Lo si vede dal fatto che in questo periodo non ha problemi a farsi vedere con questa sofferenza della malattia, perché è molto forte mentalmente. Lui è stato a portarmi al Torino, mi chiamava e mi diceva che dovevamo fare una grande squadra“.

Articolo precedenteRoma, Pastore: “Fonseca mi ha dato fiducia, in futuro tornerò al Tallares”
Articolo successivoFOTO – Hamsik torna a casa! Eccolo al San Paolo durante Napoli-Atalanta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui