IZZO INTERVISTA – In un’intervista in esclusiva per la Gazzetta dello Sport, Armando Izzo si racconta a 360° e commenta la stagione appena conclusa.

Il punto di partenza è a livello personale: “E’ stato un anno molto bello per me e per il Torino. Io ho raggiunto un livello alto: ho fatto il mio lavoro di difensore e ci ho aggiunto 4 gol e 2 assist giocando 37 gare su 38. Ora speriamo nel ripescaggio in Europa League, anche se in questo caso andremmo in ritiro il 4 luglio. Sarebbe un premio per i nostri tifosi, che sono fantastici“.

Un’annata in cui ha portato a termine il suo percorso di maturazione: “Mi sento più responsabile in campo e fuori. Devo migliorare ancora nell’uno contro uno, ma sono bravo a leggere le situazioni: una delle qualità più importanti nel calcio moderno“.

Poi l’argomento si sposta sul mercato e sull’interessamento di top club come Manchester United e Arsenal:

Sono contento, a tutti piace essere corteggiati. Ho altri 4 anni di contratto con il Torino, ho voglia di arrivare e di dimostrare il mio valore: non mi piace che si dica semplicemente che si dica che sono un buon giocatore, valgo di più. Tra i difensori italiani, a parte Chiellini, non vedo altri più forti e determinati di me. Io sono onorato di indossare la maglia granata e sputerò sangue fino all’ultimo giorno in cui la vestirò“.

Il difensore del Torino, tra le altre, ha parlato anche di Juve: elogi del giocatore ex Genoa a Cristiano RonaldoChiellini e al possibile acquisto di De Ligt.

Sul marcare Cristiano Ronaldo:Eh…Ronaldo è il più forte. Si stacca, non ti dà appoggi. Per un po’ non lo vedi e poi…gol”.

Sull’acquisto di De Ligt –È molto bravo, se un difensore è forte è giusto pagarlo tanto. Anche perché quelli per cui vale la pena spendere certe cife non sono tanti”.

Articolo precedenteMercato Juventus, si prova a convincere la Fiorentina per Chiesa
Articolo successivoKean e Zaniolo si scusano ma Mancini potrebbe non convocarli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui