TORINO GENOA COPPA ITALIA Si è decisa ai rigori la partita tra Torino e Genoa. La gara, combattuta fino alla fine con tante occasioni da ambo le parti, è stata vinta dalla formazione di Mazzarri. Gol decisivo di Berenguer dopo l’errore dal dischetto di Radovanovic che si fa respingere il tiro da Sirigu
Il Torino affronterà ai quarti di finale la vincente tra Milan e Spal.
Esce a testa alta il Genoa che ha disputato una buona partita fino alla fine.

La prima frazione di gioco vede la formazione di Nicola disputare un buon match che si chiude in parità per 1 a 1 . Apre le marcature Favilli al 14esimo, grazie all’uno due con Cassata: Favilli a centrocampo ruba un bel pallone a Bremer, la sfera arriva a Cassata bravo a puntare l’area di rigore avversaria, a superare Djidji e a servire per la punta che da pochi passi non sbaglia.

TORINO GENOA COPPA ITALIA I granata pareggiano dopo quasi 10′: Berenguer dopo un ‘azione insistita punta la porta rossoblù, serve la sfera a De Silvestri che batte Radu sul primo palo. Male nella circostanza il portiere rossoblù che subisce ancora una volta gol sul proprio palo, come accaduto nel derby

TORINO GENOA COPPA ITALIA Agudelo nel finale costringe Sirigu al grande intervento dopo aver seminato il panico fino al limite dell’aerea di rigore. Gara equilibrata dove il Genoa controlla al meglio il Toro

TORINO GENOA COPPA ITALIA Nella ripresa ci prova subito Zaza, bravo Radu a farsi trovare pronto parando la sfera. Al 21esimo occasione per Favilli che calcia da posizione defilata, Sigiru respinge la sfera sul proprio palo. Al 72esimo miracolo di Radu che alza sopra la traversa un colpo di testa in area di Belotti. Nel finale Radu ancora protagonista su conclusione di Bonifazi da fuori area, a mano aperta il portiere salva la propria porta. Più Toro che Genoa nel finale di secondo tempo, ma regge bene la difesa rossoblù.

Si va ai tempi supplementari, subito Torino con Millico da fiori area, para Radu senza problemi. Poi è il turno di Meitè, Radu blocca ancora il pallone. Granata vicinissimi al gol con un colpo di testa di Bremer, Radu blocca in due tempi quasi sulla line a di porta.

Nel finale del primo tempo Torino in dieci, doppio giallo per Meitè
Ultimo tempo supplementare con un Torino meno vivace rispetto ai primi 15′, l’uomo in meno si fa sentire. Genoa più pericoloso, al 113esimo gol annullato a Romero per giusto fuorigioco, 2′ dopo testa di Favilli, pallone a lato di un niente. Ma l’occasione più ghiotta capita a 2′ dalla fine quando Ghiglione da pochi passi da posizione defilata sfiora il gol.

Si va ai calci di rigore, decisivo l’errore di Radovanovic, Berenguer al quinto tiro non sbaglia e regala la qualificazione al Torino.

LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:

  1. Napoli, Manolas: “Gattuso preparato, tifosi nostra forza allo stadio. La Lazio…”
  2. Coppa Italia, oggi e settimana prossima in programma gli ottavi
  3. Mercato Inter, Ashley Young vuole solo i nerazzurri
  4. Milan, Fabio Borini approda all’Hellas Verona
  5. Verona, Juric domenica ritrova il Genoa: nessuna rivincita
  6. Pellegrini: “Anno di cambiamenti a Roma, ma la Champions è il nostro obiettivo”
  7. Repubblica: “Icardi vuole solo la Juventus”
  8. Ronald Matarrita, l’intermediario: “Sondaggi da parte di Sassuolo e Torino” – ESCLUSIVA EC
  9. Fabricio Bustos, l’intermerdiario: “Sampdoria e Udinese interessate” – ESCLUSIVA EC
  10. Mercato Milan, Politano, incontro con gli agenti. La situazione
  11. Mercato Inter, Orsolini, si lavora per giugno – ESCLUSIVA EC
  12. Roma, Cristante rinnova: è il secondo in due giorni
Articolo precedenteMilan-Inter, Politano per Kessie? Samp su Suso, Kjaer ok
Articolo successivoMercato, Milan e Roma pensano allo scambio Suso-Under

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui