[df-subtitle]Torino – Fiorentina si chiude 1-1, partita divertente, caratterizzata da tanti errori, ma anche da ritmi alti e diverse occasioni su entrambi i fronti. Per la Fiorentina gol di Benassi, pareggio del Toro grazie a uno sfortunato autogol di Lafont[/df-subtitle]Grandi novità nella Fiorentina per la partita che chiude il sabato di serie A; Pioli esclude per la prima volta in stagione dall’11 iniziale Simeone, Benassi invece torna dal 1′ al posto di Gerson. Dall’altra parte Belotti in attacco con Iago Falque a ruotargli vicino e Berenguer in panchina: al suo posto Aina.

Nemmeno 1′ ed è Benassi a sbloccarla: il più classico del gol dell’ex. Cross in mezzo di Chiesa dalla destra, la palla carambola su De Silvestri che involontariamente serve il suo ex compagno di squadra – al quarto gol in campionato -per l’1-0 degli ospiti.
Al 13′ azione manovrata del Torino, Iago Falque allarga per Aina che ha spazio per scagliare il suo destro che si infrange sul palo, la palla schizza sulla schiena di Lafont e finisce in rete: è il pareggio del Torino.
La partita è viva e anche nervosa, Mazzarri si fa cacciare dopo una plateale protesta per un giallo mancato a un giocatore viola; la Fiorentina fatica a creare e a distendersi e Pioli prova a ridisegnare tatticamente i suoi, il Torino invece si rende pericoloso con le discese di Izzo, De Silvestri e Aina, ma i tentativi si rivelano tutti un nulla di fatto.
Si chiude un primo tempo divertente, giocato sotto una pioggia incessante e su grandi ritmi. Tanti errori da una parte e dall’altra, con un Torino che ai punti meriterebbe il vantaggio.

La ripresa si apre subito con due cambi nella Fiorentina: dentro Gerson per Edimilson Fernandes e Simeone per Eysseric. Il Toro invece riparte con gli 11 iniziali.
Partita sempre a grandi ritmi e caratterizzata da continui cambi di fronte, tanti gli errori ma anche le giocate in velocità con Chiesa da una parte e Iago Falque dall’altra, protagonisti.
Il Torino come nel primo tempo però, sembra la squadra più decisa a conquistare i 3 punti e i cambi viola non sortiscono alcun effetto: Simeone non entra mai nel vivo del gioco, Gerson pasticcia più volte e si becca anche un giallo. Al 72′ grande azione del Torino: Meité con un tocco per Belotti che punta il suo marcatore e scarica in mezzo per Zaza che di tacco serve Iago Falque, ma il suo tiro da buona posizione è centrale per Lafont che devia in angolo.
Partita tutta ancora da vivere: prime Meitè e poi Chiesa (anche stasera straripante e nettamente il migliore dei suoi) ci provano dalla distanza, ma il risultato non cambia.
All’82 doppio miracolo di Sirigu che salva il risultato, prima su Simeone servito splendidamente da Chiesa, ma El Cholito a tu per tu con l’ex portiere del PSG si fa ipnotizzare, e poi sulla ribattuta l’estremo difensore granata sembra tarantolato e rimbalza sul tiro da distanza ravvicinata di Mirallas. La partita si chiude con il Toro che prova costantemente a rendersi pericolosa, ma le conclusioni sono sempre imprecise e il risultato resta inchiodato sull’1-1.

Tabellino
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Kolou, Djidji; De Silvestri (Parigini), Rincon, Meité, Baselli (Zaza 65′), Aina; Iago Falque (Soriano 85′), Belotti.
Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Vitor Hugo, Pezzella, Biraghi; Edimilson Fernandes (Gerson 46′), Veretout, Benassi (Dabo 84′); Eysseric (Simeone 46′), Mirallas, Chiesa.

Gol: 1′ Benassi, 13′ Autogol Lafont
Ammoniti: Milenkovic, Rincon, Gerson, Meité, Mirallas

Articolo precedentePremier League: Liverpool spietato, Reds soli in testa
Articolo successivoTragedia a Leicester: Schianto in elicottero, a bordo il presidente e la figlia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui