Torino, Cairo risponde a Juric: “Ha voluto fare il suo grido, ma il mercato non era finito”

Alla vigilia della gara con la Fiorentina (e anche dopo), il tecnico del Torino Ivan Juric si era lamentato per il mercato dei granata. Poi gli acquisti nelle ultime ore utili di Dennis Praet dal Leicester, del croato Josip Brekalo dal Wolfsburg e del difensore ceco David Zima dallo Slavia Praga.

TORINO, LA RISPOSTA DI CAIRO A JURIC

Come scrive Sky Sport, a tre giorni dalla chiusura del mercato Urbaino Cairo ha voluto fare chiarezza sul palco del Festival della Tv e dei nuovi media di Dogliani (Cuneo), con queste parole:

Juric è un allenatore molto bravo. Aver preso lui non è stata certo una scelta da austerity. Sei giorni prima della chiusura del mercato ha voluto dare sua opinione, fare il suo grido di dolore e lo rispetto molto. Ma mi stavo già guardando intorno, tanto che poi sono arrivati calciatori importanti, quelli che lui voleva”. 

Poi, prosegue:

“Per il calcio è la crisi peggiore degli ultimi 30 anni. Le società hanno perso il 30% dei ricavi, mentre i costi sono rimasti invariati”.

Torino, Cairo-Juric

Chiude infine sugli obiettivi della stagione granata:

“E’ un anno di passaggio, di transizione. Ma sarà diverso dagli ultimi due”, la promessa del presidente del Toro.

LEGGI ANCHE:

Milan, Messias si presenta: “Essere qui il massimo della vita. Ripagati i miei sacrifici”

Dal Milan alla Dewusky Football Academy: la nuova vita di Aliyu Datti

Mandzukic dice addio al calcio giocato con una lettera sui social…

Mercato Napoli Mirante, l’ex Roma potrebbe accasarsi agli azzurri

Roma infortunio Viña, esce in anticipo durante la partita contro il Perù

Besiktas Ufficiale Pjanic arriva in prestito. Il comunicato della società

Torino, Vagnati su Belotti: “Professionista eccezionale. Tiene molto al Toro”

Sampdoria, Ferrero: “Situazione Petagna? Chiedete a De Laurentiis”

Articolo precedenteMilan, Messias si presenta: “Essere qui il massimo della vita. Ripagati i miei sacrifici”
Articolo successivoSpagna, Luis Enrique e la qualificazione Mondiali: “Preoccupato ma solo perché non dipende da noi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui