Il caso Sturaro-Genoa continua a tenere banco. In molti, infatti, si chiedono come mai il club ligure abbia deciso di spendere 16 milioni per un giocatore come Sturaro, oltretutto infortunato. A fare chiarezza ci ha pensato Giorgio Perinetti, attuale direttore generale del Genoa, che ha commentato la discussa operazione che ha visto il ritorno del centrocampista in rossoblù.

Le parole di Perinetti sono state riportate da buoncalcioatutti.it: “Quando una società fa delle scelte non è che le improvvisa. Con Sturaro abbiamo riportato a Genova un giocatore importante, e su questo dubbi non ce ne sono. Chiaro che sapevamo delle sue condizioni fisiche, che prevedono un recupero graduale. È un investimento importante sul futuro: un altro calciatore, come Criscito, che ha scelto di tornare al Genoa e per noi è una gratificazione”.

Il dirigente continua: “Noi dobbiamo guardare all’investimento, ai rapporti, alle collaborazioni e siamo convinti che questa sarà un’operazione felice dal punto di vista tecnico e assolutamente gratificante da quello economico, nel tempo. Siamo convinti di aver fatto un’ottima operazione. Non tutto va messo in piazza, noi abbiamo fatto un investimento sul recupero di un giocatore che riteniamo molto, molto importante. Oltretutto il ritorno è una scelta sua, che ci fa molto piacere. I 16 milioni di Sturaro sono un investimento da cui il Genoa è sicuro di avere un rendimento, sappiamo noi perché questa operazione è importante e non siamo impazziti: i conti fatti sul pezzettino di carta sono per il fantacalcio, non per il calcio vero”.

Articolo precedenteTragedia in Brasile: a fuoco il centro sportivo del Flamengo. Ci sono vittime
Articolo successivoMilan, si avvicina il rientro di Caldara

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui