Dall’inviato a Verona –

Dopo l’importante vittoria nello scontro diretto contro lo Spezia, l’Hellas Verona affronta al Bentegodi una Salernitana che arriva alla gara con tante assenze. Partita speciale per l’ex Luigi Vitale che si sta ambientando positivamente nella città veneta.

Buona partenza dei padroni di casa sopratutto con un vivace Lee, mentre la Salernitana ha la prima grande occasione al 17′ con un tiro a giro di Jallow fuori di poco. Nella fase centrale del primo tempo, crescono gli ospiti che intravedono la possibilità di colpire ma la partita si fa via via spezzettata con diverse interruzioni. Prima dellintrrvallo, opportunità per l’Hellas che sfiora il gol con Gustafson, parata a terra di Micai che respinge il tiro dello svedese.

Nei primi dieci minuti della ripresa, due situazioni sprecate da Samuel Gustafson, una di queste clamorosa dentro l’area con solo il portiere da battere. Verona che prova quasi mai il tiro dalla distanza, arma che potrebbe servire per variare la ricerca dell’ultimo passaggio in area e l’equilibrio si mantiene anche nella metà  del secondo tempo.

Spinto dal pubblico che in questa fase si fa maggiormente sentire, gialloblù che provano con insistenza fino alla ribattuta di Giampaolo Pazzini a mezz’ora dal termine.

In attesa del resto della venticinquesima giornata, i ragazzi di Grosso fanno il loro: nel turno infrasettimanale, importante trasferta d’alta classifica contro il Lecce, impegnato nel weekend a Cittadella.

Hellas Verona: Silvestri; Faraoni, Dawidowicz, Bianchetti, Vitale; Gustafson, Colombatto (58′ Di Gaudio), Zaccagni; Lee (83′ Empereur) Pazzini (87′ Tupta), Laribi

Allenatore: Fabio Grosso

 

Salernitana: Micai; Mantovani, Migliorini, Gigliotti (1′ st Pucino); Casasola, Minala (78′ A. Anderson), Di Tacchio, Lopez; Mazzarani; Jallow (63′ D. Anderson) Calaiò

Allenatore: Angelo Gregucci

 

Ammoniti: Lopez, Gigliotti, Mazzarani, Di Tacchio, Mantovani (SAL), Pazzini, Zaccagni

Arbitro: Marco Serra di Torino

Articolo precedenteMilan – Empoli: formazioni ufficiali
Articolo successivoSerie A, Milan – Empoli 3-0: per il Milan una vittoria che sa di terzo posto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui