[df-subtitle]Verona – Cremonese: cronaca e tabellino[/df-subtitle]

Dall’inviato a Verona –

Settimana intensa per la Serie B e per l’Hellas Verona che conclude il tris di gare ravvicinate contro la Cremonese dell’ex mister Andrea Mandorlini: dopo la vittoria in rimonta contro il Perugia e la sconfitta di misura ad Ascoli, i veneti cercano il bottino pieno davanti al proprio pubblico ancora sotto la pioggia e con diversi cambi del mister Grosso.

Dopo 3′, é Caracciolo di testa a sbloccare la gara per un Verona che é partito bene, veloce ed aggressivo, pericoloso di nuovo al 10′ con la discesa di Crescenzi e diagonale parato da Radunovic.

I lombardi si fanno vivi al 15′ con Emmers, tiro rasoterra a lato di poco; il pari arrivano poco dopo la mezz’ora in una situazione poco chiara con bandierina mezza alzata, l’arbitro non fischia e poi l’azione é andata avanti con Arini a siglare l’1-1.

Al 39′, é Cissé ad avere la palla del 2-1 ma é sfornato nella torsione di testa, palla sulla traversa.

La ripresa non regala emozioni e cresce il malcontento del pubblico che vede l’Hellas vicina al gol solo a diecimila dal termine con Di Carmine.

[df-subtitle]Tabellino[/df-subtitle]

HELLAS VERONA: Silvestri, Crescenzi, Caracciolo, Marrone, Empereur, Calvano (58’Dawidowicz) , Colombatto, Zaccagni (76′ Laribi), Tupta, Cissé (58′ Di Carmine), Ragusa

A disposizione: Ferrari, Tozzo, Henderson, Matos, Gustafson, Pazzini, Balkovec, Lee, Almici

Allenatore: Fabio Grosso

 

CREMONESE: Radunovic, Claiton Dos Santos (76′ Marconi), Arini (59′ Croce), Castrovilli, Brighenti, Mogos, Migliore, Greco, Perulli (71′ Piccolo), Terranova, Emmers

A disposizione: Ravaglia, Volpe, Kresic, Piccolo, Castagnetti, Strefezza, Del Fabro, Carretta, Renzetti, Boultam

Allenatore: Andrea Mandorlini

 

Ammoniti: Caracciolo, Ragusa, Cissé, Greco, Croce

Arbitro: Antonio Giua di Olbia

 

Parole in conferenza

Grosso: “Abbiamo i punti che ci siamo meritati, sappiamo che dobbiamo migliorare e fare di più per vincere le partite anche se gli episodi non ci stanno dando una mano. Non sentivo sicuro la panchina prima ne traballante ora, credo tantissimo nei ragazzi. La gente si aspetta tanto da noi, proveremo a far meglio anche se siamo partiti bene in campionato. Pensiamo a lavorare e riportare l’entusiasmo. Non é facile esprimere queste potenzialità, vedo il gruppo che ogni giorno lavora e pensiamo a ricreare il clima giusto”.

Mandorlini: “Contento dell’accoglienza, volevo fare una bella partita, grazie ai ragazzi. Mi sono commosso, qui sono stati cinque anni belli. Il Verona é lì davanti, ci sarà tempo per recuperare, devi avere pazienza. Squadra forte, in un ambiente che pretende. Noi abbiamo pagato degli infortuni, l’approccio mai sbagliato, sempre stati nelle gare. Rimane risultato positivo contro un squadra difficile, lo spirito é grande come i tifosi che ci hanno seguito“.

 

Articolo precedenteSerie A, Napoli-Empoli [LIVE] 5-1
Articolo successivoNapoli, Karnezis: ”Pensiamo prima alla partita contro l’Empoli e poi al Psg”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui