Dall’inviato a Verona –

Si fa sempre più sul seria nel campionato di Serie B la lotta per la promozione e per la retrocessione: sebbene manchino ancora numerose gare, l’Hellas Verona davanti al proprio pubblico deve confermare il buon momento e vincere contro un Ascoli dodicesimo in classifica.

La partita é subito in salita per i veneti perché al 10′ va a segno Rosseti. Marchigiani nuovamente pericolosi al 22′ ancora con Rosseti che di testa spaventa Silvestri e un minuto dopo con Addae che chiama il portiere alla deviazione in angolo.

Match che si innervosisce, gioco che diventa duro e piuttosto spezzettato con una prima occasione per l’Hellas, autore Giampaolo Pazzini che chiama in causa Milinkovic sebbene poi venga fischiato un fuorigioco. La punta toscana riesce a trovare il pari al 36′ quando ben servito da Lee in area batte il portiere, animando il pubblico.

Inerzia che si sposta a favore degli scaligeri che attaccano fino all’intervallo ma anche la ripresa vede i ragazzi di Grosso tentare la completa rimonta. A dieci dal termine, espulso Lee per un fallo da dietro; il risultato non cambia, entrambe le formazioni muovono la classifica.

Hellas Verona: Silvestri; Bianchetti, Empereur, Faraoni, Balkovec (65′ Di Gaudio); Marrone, Gustafson, Henderson; Lee, Pazzini (85′ Danzi), Laribi (75′ Di Carmine)

Allenatore: Fabio Grosso

 

Ascoli: Milinkovic-Savic; Laverone (90′ Andreoni), Brosco, Frattesi, Padella; Frattesi, Troiano (74′ Cavion), Addae; Ninkovic; Rosseti (30′ Beretta), Ciciretti

Allenatore: Vincenzo Vivarini

 

Ammoniti: Gustafson, Marrone, Di Gaudio (VER), Addae, Ninkovic, Beretta (ASC)

Espulso: Lee

Arbitro: Luigi Pillitteri di Palermo

 

[df-subtitle]Post gara – conferenze[/df-subtitle]

Vivarini: “Arrabbiati, facciamo prestazioni di grande livello ma regaliamo qualcosa agli avversari. É un punto importante, dobbiamo essere bravi nelle prossime. I ragazzi vanno ringraziati per la prestazione. La mia espulsione? Mi sono trattenuto, ho detto solo che un fallo era da rosso e poi con una presunzione incredibile sono stato allontanato“.

Grosso: “Siamo dispiaciuti, oggi questo ambiente, questo clima meritava di prendere i tre punti. Rammarico però guardiamo avanti, ci sono ancora tante partite. Con un pizzico di lucidità in più potevamo sfruttare qualche occasione, poi ci siamo adagiati sulle tante partite di tempo che ci sono state; avessimo replicato il primo tempo, questa partita l’avremmo fatta nostra. Ascoli? Squadra  esperta, l’avevo detto. Abbiamo una rosa di valore però abbiamo alternato poche energie, non sono alibi ma constatazioni”.

Articolo precedenteChievo, Di Carlo: “Atalanta fra le due più difficili da affrontare, proviamo ad andare oltre i nostri limiti”
Articolo successivoInter, parla Spalletti: “Derby occasione per ripartire, siamo attaccati al Milan. Nainggolan out”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui