Ai punti, per aggressività ed occasioni avrebbe meritato il Grifone di vincere. Finisce invece 1 a 1 tra Genoa e Sampdoria, gara divisa nel primo tempo con i gol di Quagliarella e Piatek. Un vero peccato per il Genoa: se stasera c era una squadra che avrebbe meritato di vincere era proprio il Grifone. Delude la Sampdoria che oltre il gol non ha mai messo paura al Genoa.

Spettacolare la coreografia del Genoa in Nord e nei distinti.

Tutto pronto per il 117esimo Derby della Lanterna. Purtroppo il primo giocato senza il ponte Morandi, una ferita che per Genova non si chiuderà mai. Genoa e Sampdoria arrivano a questa partita da un periodo non facile condito da tre sconfitte di file per entrambe le società. Tutto esaurito al Ferraris, grande cornice di pubblico per il derby più bello e sentito d’Italia.Presenti in tribuna stampa inviati della Bbc, delle tv austriache, polacche, rumene e belghe.

Partenza molle del Genoa nei primi minuti e la Sampdoria ne approfitta per andare in vantaggio con Quagliarella che insacca all’ottavo da pochi passi su cross di  Bereszynski. Il Genoa non molla e spinto dalla Gradinata Nord acquisisce fiducia gioco e grinta. Al 18esimo arriva il pareggio alla prima azione offensiva. Lancio di Romulo per Piatek che brucia Andersen costringendo Audero al fallo sul polacco. Doveri assegna il rigore che Piatek realizza. Genoa 1 Sampdoria 1. Da questo momento in poi c’è solo una squadra in campo ed è il Genoa che mette in difficoltà più volte la Sampdoria sulle fasce grazie alla velocità e alle incursioni di Lazovic. Difesa degli ospiti lenta, impreparata e quasi allo sbando. Finalmente si vede un Genoa aggressivo cosi come hanno chiesto i tifosi ieri al Pio. Kouame (semirovesciata) , Veloso (punizione)  e Piatek sfiorano piu volte il gol del raddoppio che sarebbe stato meritato. Da segnalare il miracolo di Audero nel finale su conclusione di Piatek. Finisce 1 a 1 il primo tempo, ottimo Genoa, male la Sampdoria che è calata dopo il vantaggio.

Nella ripresa si vede il Genoa sempre aggressivo, la Sampdoria è ancora in difficoltà. Grifone vicino al raddoppio al 17esimo con un colpo di testa di Kouame, miracolo di Audero che devia la sfera.  I due mister mischiano le carte, fuori Lazovic per crampi dentro Pereira. Per la Samp fuori Defrel dentro Caprari, poi Saponara al posto di Ramirez. Alla mezz’ora espulso Juric per proteste, furibondo il croato con Doveri. E sempre il Genoa ad avere il controllo della partita e al 43esimo Veloso su punizione impegna Audero che respinge. Nei minuti di recupero non succede nulla:finisce 1 a 1, applausi per il Genoa

Articolo precedenteCoppa Libertadores, non si gioca: River – Boca rinviata a data da destinarsi
Articolo successivoGenoa, Juric:”Partita che era da vincere”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui