Stadio EC, Genoa-Sampdoria 2-3

Stadio EC, Genoa-Sampdoria 2-3

La Sampdoria soffre ma vince il 111esimo derby della Lanterna. Grazie ad un risultato messo in cassaforte nel corso del primo tempo la squadra di Montella vince la seconda partita consecutiva, ma quanti rischi nel finale dove la vittoria avrebbe potuto sfumare a discapito di un Genoa che per intensità avrebbe meritato il pareggio. Il Grifone ha perso per un’opaca gestione della partita per un’ora abbondante dove la squadra è apparsa fuori dal gioco. Malgrado la sconfitta la Gradinata Nord applaude la squadra per il grande secondo tempo disputato.
Formazioni come da previsione della vigilia. Gasperini si affida ad un 4-3-3 per contrastare il tridente della Sampdoria. Robusta difesa con De Maio e Burdisso al centro, Izzo ed Ansaldi esterni. In mezzo al campo Dzemaili sostituisce l’infortunato Tino Costa, in attacco rientra Pavoletti dalla squalifica supportato da Laxalt avanzato nel tridente d’attacco con Lazovic. Squalificato Perotti.

Montella si affida alla carta Cassano al centro dell’attacco con il recuperato Eder. In difesa il tecnico blucerchiato sceglie Moisander in coppia con Zukanovic. A centrocampo Fernando in cabina di regia con Soriano e Barreto.
Il Genoa si presenta al 111esimo derby della Lanterna con quattro sconfitte consecutive che hanno fatto precipitare la squadra a soli due punti dal Frosinone terz’ultimo. Tregua della tifoseria del Grifone nei confronti di Preziosi: in Gradinata Nord tornano in mostra striscioni e bandiere.
La Sampdoria è reduce dalla vittoria ottenuta nell’ultimo turno con il Palermo: tre punti che hanno dato un po’ di respiro ai blucerchiati e la prima vittoria per Montella.
Primo tempo in mano alla Sampdoria che chiude meritatamente in vantaggio. La squadra di Montella lotta su ogni pallone grazie ad un Cassano ispirato, corre e  sfrutta i continui errori del Genoa. Il Grifone messo in campo da Gasperini fa acqua da tutte le parti: squadra mai in partita, senza grinta, centrocampo inesistente, male Dzemaili in cabina di regia e Lazovic sulla fascia che non vince mai un contrasto.
Subito Genoa che all’8’ sfiora la rete con un colpo di testa di Izzo su corner, il pallone finisce a lato di pochissimo.  Rispondono gli ospiti con Zukanovic che su calcio di punizione costringe Perin alla deviazione in angolo. AL 18’ arriva il vantaggio della Sampdoria: punizione veloce battuta dal limite da Cassano che sorprende la difesa del Genoa, irrompe Soriano che davanti a Perin non sbaglia. Blucerchiati in vantaggio.
Dopo un discreto inizio il Grifone si spegne e non riesce ad incidere. Al 39’ arriva il raddoppio per la Sampdoria: Carbonero recupera un buon pallone e si invola verso la porta del Genoa, palla al centro per Eder che con un destro a giro batte Perin. Genoa 0 Sampdoria 2.
Nella ripresa la squadra di Montella cala di intensità e rischia di compromettere, nè approfitta il Genoa grazie a Gasperini che questa volta indovina i cambi. E’ la Sampdoria però a partire con botto e sigla il terzo gol con Soriano al 5’: azione in verticale dei blucerchiati con Regini che vede Cassano il quale serve un gran pallone per Soriano che sigla il tris. Gli ingressi di Suso e Rigoni scuotono il Genoa che si sveglia: Suso e Lazovic con due tiri dal limite costringono Viviano a due difficili interventi. Cala la Sampdoria, nè approfitta il Grifone che al 25′ ha l’occasione per trovare il gol che potrebbe aprire la gara: errore di Moisander che perde un pallone al limite dell’area, assist di Pavoletti per Lazovic che a tu per tu con Viviano calcia incredibilmente a lato. La Gradinata Nord incita il Genoa, e al 37′ Pavoletti accorcia le distanze: gran recupero di Rincon, palla per l’ex attaccante del Varese che prima salta Zukanovic poi Viviano e deposita in rete. Gara riaperta, Genoa 2 Sampdoria 3. al 88′ Grifone vicino al pareggio con un bolide di Gakpè respinto da Viviano. In pieno recupero traversa degli ospiti con Barreto su azione di contropiede. Inutile il forcing finale del Grifone, il derby va alla Sampdoria. Ma quanto ha pesato l’errore di Lazovic sul risultato finale.

 

 

IL TABELLINO DELLA PARTITA

GENOA 2
SAMPDORIA 3
GENOA (4-3-3): Perin, Izzo De Maio Burdisso Ansaldi, Rincon Dzemaili (1’ st Rigoni)Ntcham (1’ st Suso), Lazovic (35’ st Gakpè) Pavoletti Laxalt. In panchina: Lamanna, Donnarumma, Munoz, Marchese, Tachtsidis, Capel, Rigoni, Pandev, Gakpè, Gomes. All. Gasperini.
SAMPDORIA (4-3-3-): Viviano, De Silvestri (35’ pt Cassani) Moisander Zukanovic Regini, Soriano Fernando Barreto, Carbonero Cassano (29’ st Muriel)  Eder (12’ st Correa). In panchina: Puggioni, Silvestre, Coda, Pereira, Palombo, Ivan, Kristicic, Lazaros, Rodriguez. All. Montella.
Arbitro: Valeri
Reti: 18’ pt Soriano, 39’ Eder, 5’ st Soriano, 23’ st Pavoletti, 35’ st  Pavoletti
Note:  corner  10 a 5 per il Genoa, ammoniti Izzo, Rigoni, Ansaldi, Pavoletti e Rincon

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply