[df-subtitle]Allo scadere del primo tempo i biancazzurri siglano la rete del vantaggio con Brugman, dopo aver creato diverse palle gol. Ma nel secondo tempo gli ospiti reagiscono e riescono a strappare un 2-2 al termine dei tempi regolamentari[/df-subtitle]

Prima uscita ufficiale stagionale per il Pescara di Bepi Pillon, impegnato in casa contro il Pordenone nel secondo turno di Coppa Italia. La gara inizia alle 20,30, e già al secondo minuto c’è un corner per gli ospiti, sugli sviluppi del quale i neroverdi commettono fallo.

Al 4′ punizione per i biancazzurri, calciata da Memushaj, che crossa in area ma nun succede nulla: rimessa dal fondo. Poco dopo occasionissima per il Pescara, con un tiro di Antonucci che esce di pochissimo a lato a fil di palo. Decisivo un tocco di Meneghetti. Padroni di casa vicini al gol del vantaggio.

All’11’ si vede anche il Pordenone, con un tiro pericoloso di Berrettoni che Fiorillo devia in angolo. Quattro minuti più tardi friulani a un passo dal vantaggio: grande apertura di Berrettoni per Magnaghi che a sua volta serve Candelloni, che a tu per tu col portiere biancazzurro non concretizza e l’estremo difensore respinge.

Al 20′ punizione per il Pordenone da posizione interessante calciata da Burrai, ma la palla finisce alta. Al 30′ il Pescara sciupa una grossa occasione da rete, con il portiere neroverde che respinge prima un tiro di Brugman e poi di Mancuso. Si rimane sullo 0-0.

Poco dopo è ancora Brugman a mettersi in evidenza con un tiro rasoterra da fuori area, ma Meneghetti fa buona guardia. Dagli sviluppi del conseguente corner non succede nulla. Al 40′ colpo di testa di Mancuso su cross di Balzano: il pallone centra lo speccio della porta, ma l’estremo difensore avversario blocca senza problemi. Al 43′ è ancora Mancuso ad andare vicino al gol, questa volta con una girata in area su assist di Memushaj, ma anche qui Meneghetti è impeccabile.

Sul finire del primo tempo però il Pescara passa in vantaggio: dopo un’ottima azione di squadra, Brugman riceve palla con un filtrante di Mancuso e con tiro preciso all’angolino sigla il gol dell’1-0.

L’arbitro non concede minuti di recupero e si va così all’intervallo. All’inizio della ripresa è sempre la squadra di Pillon ed essere propositiva, e Antonucci si rende già pericoloso. Ma al 57′ Berrettoni sfiora di testa l’1-1 su cross di Stefani, ma l’attaccante non inquadra la porta.

Al 69′ rigore per il Pordenone a seguito di un fallo in area di Scognamiglio. Dal dischetto si presenta Burrai: Fiorillo indovina l’angolo, ma la conclusione è precisa e angolata: 1-1.

Tuttavia, meno di due minuti più tardi il Pescara si porta sul 2-1 con un gol di Cocco, che insacca a porta vuota su iun preciso assist di Antonucci. Lo stesso attaccante va ancora vicino alla rete al 78′, ma il suo tiro finisce di poco alto.

M all’80’ nuovo pareggio del Pordenone, con Magnaghi che con una potente conclusione angolata non lascia scampo a Fiorillo. Il punteggio è di nuovo in parità. I biancazzurri provano a reagire con machin, ma la conclusione della mezzala non centra la porta.

L’arbitro concede 3 minuti di recupero, e i friulani sfiorano il 2-3 sugli sviluppi di un corner. ma Fiorillo è bravo a salvare. Il punteggio non cambia e si va quindi aisupplementari. Verso la fine dei primi 15′ gli ospiti vanno vicini al gol, Fiorillo è attento.

A metà del secondo tempo supplementare grande chance per il Pescara, ma il neo entrato Monachello non inquadra la porta, mentre verso la fine un tiro di Machin termina di poco a lato. Al 120′ il risultato è ancora 2-2.

Si va ai calci di rigore, dove ad avere la meglio è sono i biancazzurri, che tra una settimana affronteranno il Chievo al “Bentegodi”.

IL TABELLINO 

PESCARA (4-3-3) Fiorillo; Zampano, Gravillon, Scognamiglio, Balzano; Memushaj (103′ Palazzi), Brugman, Machin; Mancuso, Cocco (95′ Monachello), Antonucci. All.: Pillon

PORDENONE (4-3-1-2) Meneghetti; Semenzato, Stefani, Bassoli, De Agostini; Misuraca (103′ Lulli), Burrai, Bombagi; Berrettoni; Candelone, Magnaghi. All.: Tesser

Arbitro: Di Martino (ITA)

Ammoniti: Bombagi, De Agostini, Ciurria (PN), Balzano (PE)

Reti: Brugman 45′ (PE), 69′ Burrai rig. (PN), 71′ Cocco (PE), 80′ Magnaghi (PN)

Articolo precedenteStadio EC, Verona – Juve Stabia 4-1: gialloblù avanti in Coppa Italia
Articolo successivoLa Juventus del futuro? Marotta riparte da 3 nomi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui