Dall’inviato a Verona –

Il Chievo ospita la Spal nella penultima gara casalinga della stagione con un caloroso pubblico estense presente numeroso anche nella comoda trasferta al Bentegodi.

La Spal pericolosa subito al 7′ con un tiro di Kurtic deviato e a lato di poco: sul calcio d’angolo, testa di Felipe per il vantaggio ospite. Ferraresi che continuano a fare la gara e sfiorano il raddoppio alla mezz’ora con Murgia.

Al 40′, prima opportunità del Chievo con un colpo di testa del 19enne Grubac da ottima posizione, palla alta.

La ripresa si apre con il 2-0 Spal sotto la Curva Ovest che incita Sergio Floccari, autore del gol che certifica l’aritmetica salvezza della squadra di Semplici. Al 55′, partita conclusa con il 3-0 di Felipe dopo controllo del Var. Dopo un colpo di testa che quasi termina in rete per i veneti, a dieci dal termine ecco la rete conclusiva siglata da Kurtic a coronamento di una bella azione spallina. Chievo – Spal termina 0-4.

Giornata tremenda per il calcio veronese con il risultato contemporaneo quasi a specchio del Cittadella che ha vinto per tre a zero contro l’Hellas Verona.

Chievo: Semper; Frey, Cesar, Andreolli, Depaoli (30′ Karamokó); Ndrecka, Rigoni, Hetemaj (1′ st Dioussé), Vignato (73′ Stepinski); Meggiorini, Grubac

Allenatore: Domenico Di Carlo

 

Spal: Viviano (85′ Poluzzi); Cionek, Felipe, Bonifazi; Lazzari, Murgia, Missiroli (67′ Schiattarella), Kurtic, Fares; Petagna, Floccari (74′ Antenucci)

Allenatore: Leonardo Semplici

 

Ammoniti: Depaoli, Meggiorini, Dioussé

Arbitro: Ros di Pordenone

 

Pillole dalla mixed zone

Semplici: “Contentissimi, non era così scontata la conferma della categoria. Lavoro partito da lontano, espresso una certa identità per raggiungere obiettivi così. Abbiamo trasferito una certa mentalità, ora finiamo la stagione nel migliore dei modi. Credo sia giusto per il Chievo fare degli esperimenti, ha l’ambizione di tornare subito in Serie A”.

Missiroli: “Ci piacerebbe arrivare ella parte sinistra della classifica, ho sempre detto che il lavoro avrebbe pagato”.

Felipe: “Prima volta che faccio una doppietta, molto contento. Penso al futuro qui alla Spal“.

Frey: “Guardiamo la realtà in faccia, c’è la retrocessione e bisogna ripartire. Bisogna equilibrare la squadra, i vecchi devono aiutare i giovani e  quelli che ci sono hanno dimostrato di essere bravi ragazzi e con delle qualità”.

Di Carlo: “Fatto un buon primo tempo, mancavano troppi giocatori. Dopo il 2-0, la Spal era in discesa. Mi sono piaciuti i giovani, non abbiamo mai mollato. Cerchiamo di migliorare, andremo a San Siro cercando  di fare un’ottima gara con ritmo, intensità anche non sarà facile. Vignato dovrà giocare con grandi squadre, ha qualità, peccato non abbia fatto gol”.

Articolo precedenteInter, la Nord attacca Icardi: “Non può far parte dell’Inter”
Articolo successivoLazio-Atalanta, Gasperini: “Lazio forte, ma il destino è nelle nostre mani”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui