Dall’invato a Verona –

Dopo la brutta prova di Londra contro l’Arsenal, il Napoli si rituffa in campionato e affronta a Verona un Chievo che cerca di ben figurare davanti alla squadra che quasi certamente occuperà la posizione in classifica subito dietro la Juventus, aritmeticamente Campione d’Italia oggi qualora i veneti dovessero far punti contro i campani.
Formazione tipo per Ancelotti in questa sfida, a dispetto delle voci della vigilia che ipotizzavano diversi cambi.

Al 16′, vantaggio del Napoli con il colpo di testa di Kalidou Koulibaly che pone la gara in discesa, in una serata decisamente poco primaverile con poco spettacolo in campo. Prima della fine del tempo, occasione per Milik con palla fuori di poco.

Proprio l’attaccante polacco al 64′ raddoppia con un bel tiro di precisione, chiudendo la partita che non é mai stata in discussione. Il goleador della giornata é, però, Koulibaly: doppietta per lui e 3-0 finale. Arriva l’aritmetica retrocessione del Chievo che dopo il 2007, ritroverà la serie B: nel recupero, arriva un sorriso finale con il gol di Cesar.

 

Chievo: Sorrentino; Depaoli, Cesar, Andreolli, Barba; Dioussé, Hetemaj, Vignato (61′ Loris), Giaccherini; Meggiorini (73′  Stepinski (80′ Kiyine)

Allenatore: Domenico Di Carlo

Napoli: Ospina; Koulibaly, Chiriches, Luperto, Ghoulam; Callejon (81′ Verdi) Fabian Ruiz (73′ Younes), Zielinski; Insigne (61′ Allan), Mertens, Milik

Allenatore: Carlo Ancelotti

 

Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo

Articolo precedenteZaza chiama, Pavoletti risponde: Torino – Cagliari 1-1. Si allontana l’Europa per i granata
Articolo successivoStadio EC, Sampdoria Genoa: 2-0, Grifone deludente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui