Chievo – Fiorentina, cronaca e tabellino.

Dall’inviato a Verona –

Un Chievo Verona affamato di punti gioca in casa contro una Fiorentina che cerca conferme e continuità. Giornata piovosa con una buona presenza di pubblico viola che inneggia all’Hellas Verona per via del lungo gemellaggio, pubblico ospite che trova già il primo sorriso con il gol di Muriel al quarto minuto.

I ragazzi di Di Carlo reagiscono e creano due buoni presupposti per pareggiare, in particolare al 13′ quando il tiro di Stepinski centra il palo; poco dopo, però, Giaccherini é lesto in area ad approfittare dell’errore di Lafont e pareggiare, se non fosse che fra mille polemiche, il gol viene annullato.

Gara che si fa più tesa, Chievo e ambiente che si sentono vittima, la Fiorentina punge di nuovo al 27′:  la gran conclusione vincente é di Benassi. Al 37′, meritato gol clivense con una buona azione corale finalizzata di testa da Stepinski. Nel recupero, ottima punizione di Giaccherini, fuori di poco.

Nella ripresa, Chievo che cerca il pari ma deve stare attento alle ripartenze avversarie: in una di queste, Muriel prova il pallonetto per battere Sorrentino, palla fuori.

Al 60′, altro episodio chiave: fallo di mano in area di Benassi, espulsione per chiara occasione e rigore di Sergio Pellissier: é 2-2.

Seppur in dieci, la Fiorentina si avvicina al nuovo sorpasso: Chiesa si invola sulla fascia, si accentra in area e la sua botta finisce sulla traversa. I veneti all’assalto, ci prova due volte Rigoni, la seconda chiama alla parata Lafont, diversi calci d’angolo ma anche conclusioni fuori dallo specchio. Nel momento migliore dei gialloblù, ecco Federico Chiesa che si invola sulla sinistra e batte Sorrentino: 2-3 per i toscani. Nel finale, tempo anche per un palo di Muriel e per un nuovo rigore, battuto alla stessa maniera da Pellissier ma con esito diverso: si allunga Lafont. Con il gol di Chiesa a quattro dal termine e poi quello di Djordjevic, il risultato finale é di 3-4 in una partita dai mille episodi.

Testa, Cuore, orgoglio… gli unici tre punti cui abbiamo bisogno“, lo striscione della North Side: tifosi che possono essere orgogliosi della prova odierna.

 

[df-subtitle]Tabellino[/df-subtitle]

ChievoVerona: Sorrentino; De Paoli, Tomovic (30′ Cesar), Rossettini, Jaroszynki; N. Rigoni, Leris (65′ Barba), Hetemaj; Giaccherini; Stepinski (77′ Djordjevic), Pellissier

Allenatore: Domenico Di Carlo

Fiorentina: Lafont; Laurini (79′ Ceccherini), Pezzella, Vitor Hugo, Hancko; Benassi, Norgaard (1′ st Gerson), Veretout; Chiesa, Simeone (61′ Dabo), Muriel

Allenatore: Stefano Pioli

 

Ammoniti: Benassi, Giaccherini, Sorrentino

Arbitro: Daniele Chiffi di Padova

Articolo precedenteMercato Roma, Paratici inserisce Zaniolo nella lista dei desideri
Articolo successivoAlvaro Morata, visite mediche in corso: “Sono molto felice”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui