ST PAULI LICENZIATO SAHIN – Il St. Pauli è il primo club a prendere una posizione dura, forte, sicuramente apprezzabile. Dopo i casi dei giorni scorsi con molti calciatori della Turchia che si sono apertamente schierati al fianco di Erdogan e del suo esercito nell’assurda avanzata contro i curdi, il club tedesco ha deciso di licenziare immediatamente il calciatore Cenk Sahin.

Sahin è finito nella bufera per aver pubblicato un post in favore del proprio presidente, una cosa non molto distante da quella fatta da Demiral o Under, per esempio. Il club di Amburgo, dopo un’attenta riflessione, ha deciso di allontanarlo con effetto immediato.

ST PAULI LICENZIATO SAHIN – Ecco il comunicato ufficiale della squadra tedesca: “Dopo diversi colloqui, proprietà, dirigenza e allenatore hanno deciso di esentare Cenk Sahin dall’allenamento e da ogni altro obbligo nei confronti del club con effetto immediato. A motivare la scelta è stato il disprezzo verso i valori alla base della nostra società, tra tutti il rifiuto di qualsiasi tipo di guerra. Il contratto esistente rimarrà al momento valido ma, per la protezione di tutte le parti coinvolte, il St. Pauli ha concesso a Cenk Sahin il permesso di allenarsi e giocare partite per altre squadre”.

La società ha dunque sposato la linea della tifoseria, che aveva immediatamente richiesto l’allontanamento del calciatore dalla squadra. Incredibilmente (neanche tanto in realtà) è subito arrivata una nuova offerta per Sahin: si tratta del Basaksehir, club di Istanbul molto vicino al Presidente della Repubblica Recep Tayyip Erdogan ed ex squadra proprio di Sahin. Pochi minuti dopo l’annuncio del St. Pauli, infatti, il club ha postato una foto del giocatore con la maglia della nazionale, invitandolo a tornare a casa. Sahin accetterà?

Articolo precedenteCagliari, i sudamericani: “La gente è affettuosa, siamo parte di un popolo, qui ci sentiamo a casa” [TESTO+VIDEO]
Articolo successivoRoma, tutto pronto per il rinnovo di Pellegrini: fascia e la 10 di Totti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui