spot_img
HomeSerieANapoliSpalletti, "Un anno di sport": il Napoli e la Nazionale, gli Europei

Spalletti, “Un anno di sport”: il Napoli e la Nazionale, gli Europei

-

Lunga intervista esclusiva Rai a Luciano Spalletti, ct della Nazionale nello speciale “Un anno di sport”. Di seguito, le sue considerazioni principali:

NAPOLI – “Lo Scudetto del Napoli è stato un meraviglioso viaggio collettivo nel sogno e nella follia, sembrava impossibile“.

NAZIONALE – “La qualificazione alla fase finale  agli europei è la voce che sale dal fondo del pozzo dove eravamo caduti e urla al mondo che ci siamo anche noi e permette di andare in Germania a difendere il titolo vinto nel 2021 ma c’è del lavoro da fare. La cosa che più mi è piaciuta di Gravina è il mettermi a mio agio, una stima sincera basando il rapporto sui principi e valori del calcio italiano e dei giovani. La Nazionale dovrebbe essere la copertina del catalogo del calcio che produciamo, senza una Nazionale forte altri non sono riusciti ad attirare l’attenzione del calcio mondiale come avrebbero voluto ed è per questo che è interesse di tutti.  Sono un rabdomante a caccia di talenti, il mio dovere è guardare, ascoltare, scoprire e tutto ciò che può contribuire a far esultare una Nazione intera”.

CALAFIORI – “E’ una certezza, sa giocare a sinistra, da centrale“.

MONDIALI 2006 VINTI DALL’ITALIA  – “Ricordo una qualità altissima e una grandissima forza mentale, la convinzione di fare gol durante i calci di rigore e li ricordo tutti. Marcello Lippi in quel Mondiale aveva trasmesso alla squadra di poterlo vincere, in ogni contrasto sembrava ci fosse il muscolo di tutta la squadra. Con Marcello per il momento mi accomuna solo la schiettezza di essere toscano“.

EUROPEI 2024 – “Ritroveremo in Germania come successo a Leverkusen contro l’Ucraina italiani emigrati che ci trasmetteranno il loro senso di appartenenza per il nostro meraviglioso paese e anche per loro non dovremo risparmiare nemmeno un centimetro”.

AMORE PER L’ITALIA – “Faccio parte di quella generazione di persone che solo il pensiero di far parte della Nazionale italiana fa battere fortissimo il cuore, l’augurio a Spalletti uomo e allenatore è quello di essere giusto. Spero che questo sentimento di felicità possa toccare quanti più uomini possibili“.

 

OLTRE A “SPALLETTI, “UN ANNO DI SPORT”…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:

  1. Tottenham, Udogie rinnovo a lungo termine: “Qui a casa e subito benvenuto”
  2. Verona, Baroni: “Fiducia, squadra e società credono in atteggiamento e proposta. Ngonge…”
  3. Verona, Sogliano: “Uniti, ritrovare carattere e ciò che è scattato l’anno scorso”
  4. Napoli, Di Lorenzo: “Mazzarri si è presentato benissimo, speriamo di continuare”
  5. Verona, Ngonge da uomo della salvezza a uomo per la salvezza
  6. Nizza, Farioli si racconta ad Euro Show
  7. Brescia-Maran, guarda chi si rivede: il mister trentino ritrova la panchina
  8. Cagliari-Frosinone 4-3, Ranieri: “Cuore immenso”. Di Francesco: “Inspiegabile”
  9. Bologna, Zirkzee conquista i rossoblù ma ora lasciamo stare Arnautovic
  10. Serie A, Hernanes: “L’inter la più forte, Juventus e Lazio…”
  11. Inghilterra-Italia, Spalletti: “Un sogno, capiamo la nostra personalità in quello stadio”
  12. Milan-Verona apre il sabato della 5a di Serie A: timbra Leao
  13. Milan-Newcastle, battaglia al Meazza: è 0-0
  14. Cagliari, Petagna: “Contento e a disposizione, mister Ranieri…”
  15. Italia, Spalletti: “Felicità, sogno che parte da lontano. Napoli…”
  16. Fiorentina, Italiano: “Nuovo centro fantastico, il mercato…”
  17. Monza, Galliani e il mercato: “Troppi tesserati. Berlusconi? Manca”
  18. Verona, Baroni ritrova l’Hellas e si presenta: “Corsa, dinamicità, idee”
  19. Arsenal, Saka prolunga: “Posto giusto, tutto per esprimere il potenziale”
  20. Nuovo stadio Cagliari, ufficiale: sarà “Gigi Riva”
  21. Cagliari, Ranieri: “Tutti mi aspettavano, abbandonato l’egoismo e paura di rovinare”
  22. Atalanta, Percassi: “Continuiamo ad investire su stadio, squadra e giovani
Alessandro Collu
Alessandro Colluhttps://www.europacalcio.it
Giornalista pubblicista e laureato magistrale in Editoria e giornalismo, triennale in Lingue e comunicazione, appassionato di calcio italiano e internazionale (soprattutto Inghilterra e Spagna), tecnologia e viaggi. Attualmente inviato a Verona dove segue le squadre della città da qualche anno, ma non solo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read