[df-subtitle]Spagna, Pareggio in extremis [/df-subtitle]

Ma siamo sicuri che questa Spagna sia la stessa di qualche mese fa? Una piccola nazionale, solo così si può definire la prestazione miserrima offerta contro il Marocco di Renard,che ha davvero dato cuore ed anima. Andando anche oltre i suoi evidenti limiti tecnici. La Spagna è stata sbadata, presuntuosa, disattenta. Come si fa a giocare cosí il il Mondiale? Rischiando di perdere la partita.Ci ha pensato Iago Aspas, con un colpo di tacco favoloso, a salvare il risultato. Le furie rosse beccano l’Uruguay agli ottavi di finale, visto che l’Iran è riuscito stoicamente a fermare il Portogallo. Ora c’è la Russia. Ma serve una Squadra diversa.

Articolo precedenteNapoli, Ancelotti: “Ora in vacanza, poi sarò pronto per questa nuova sfida”
Articolo successivoMercato Roma: Pellegrini, c’è il Manchester United

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui